Elezioni regionali 2020,
cresce l'attesa per i risultati

Martedì 15 Settembre 2020 di Mario Ajello
Elezioni regionali 2020, il sondaggio-bomba di Piepoli: 5-1 per il centrodestra
Nel Palazzo lo considerano un sondaggio bomba. È quello appena sfornato dall’Istituto Piepoli. Si profilerebbe, secondo queste stime, un 5 a 1 per il centrodestra nel prossimo week end in cui si vota per le elezioni regionali 2020. Ovvero, Pd e centrosinistra salverebbero soltanto la Campania. Attenzione però: ci sono due regioni in bilico. E sono Puglia e Toscana, entrambe più vicine a cadere nelle mani di Meloni e Salvini che a restare a sinistra.

Elezioni regionali, Toscana e Puglia i match a cui è appeso il governo: «Se perdiamo cade tutto»

In questo momento - sedi sono dati Piepoli - è avanti Fitto in Puglia e Laricchia (candidata M5S) raccoglie più voti del movimento catalizzando su di sé anche i voti della sinistra delusa e contraria a un “Emiliano bis ”. E però - dice Nicola Piepoli - neanche Fitto “brilla” e di conseguenza “assegnamo in questo momento la regione a destra ma coscienti che possano esserci dei ribaltoni”. In Toscana il discorso è diverso rispetto la Puglia perché qui la candidatura della leghista Ceccardi sembra molto più centrata rispetto a quella del dem Giani in riferimento ai rispettivi bacini elettorali. Anche qui però il margine di errore e le “forchette incrociate” ci fanno - incalza Piepoli - propendere per la massima cautela ma assegnando la regione oggi al centro destra. Così si starebbe profilando il 5 a 1, il risultato che terrorizza Zingaretti e anche Conte.


Quello del terremoto sulla segreteria Pd e sul governo. Ma sarà davvero così? Molti elettori scelgono solo all’ultimo istante come votare e quindi bisogna aspettare ancora per sapere l’esito. I segnali, e questo sondaggio Piepoli ma anche i report commissionati dal governo, sono poco rassicuranti. Naturalmente, determinate sarà l’affluenza in considerazione dell’elevato numero di contagi e dell’effetto Covid-19 che ancora aleggia assai sulla testa di tutti gli aventi diritto al voto. Ma quel che spaventa i partiti di governo - che puntano al pareggio: 3 regioni a noi e 3 a loro - è il ribaltone. E mancano quattro giorni per evitarlo.
Ultimo aggiornamento: 16 Settembre, 07:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA