Fca-Renault, Di Maio: fusione fallita per intervento dello Stato francese, Parigi non fa bella figura

Fca-Renault, Di Maio: fusione fallita per intervento dello Stato francese, Parigi non fa bella figura
ARTICOLI CORRELATI
Di Maio accusa apertamente la Francia per il fallimento dell'operazione di fusione tra Fca e Renault«È l'interventismo di Stato che ha provocato il fallimento dell'operazione» Renault- Fca: «La Francia non ha fatto bella figura, noi anche se in contatto con Fca, abbiamo rispettato una operazione di mercato», ha detto il ministro dello Sviluppo economico a Radio 24 rispondendo a una domanda sull'assenza del governo italiano sul dossier.

Fca-Renault, fusione saltata: lo stop di Parigi a "les italiens", il nazionalismo anti-sovranisti

«Neanche Renault è contenta dell'interventismo dello Stato francese. Se si fa mercato, una grande azienda parla con la sua omologa, non è che interferiscono ministri e presidenti della Repubblica», ha aggiunto.


Sulle trattative con Bruxelles per scongiurare la procedura di infrazione ha sottolineato: la Ue chiede «tagli» ma «io credo che sia arrivato il momento di dire un'altra cosa: si fanno sicuramente tutti i tagli delle spese inutili dello Stato anche quest'anno, si fa la lotta all'evasione, con il carcere per i grandi evasori, però dobbiamo abbassare la tassazione per riuscire a fare ripartire l'economia e questo lo dobbiamo fare anche con dei margini che ci deve dare l'Unione europea sugli investimenti, sull'abbassamento del cuneo fiscale».
Venerdì 7 Giugno 2019, 09:02 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 11:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-06-08 10:09:09
Diciamocelo francamente.l'alleanza 5s con la lega, non si doveva fare,troppo diversi ed innaturale la convivenza.Governare significa anche mediare,concordare con l'alleato ,e questo causa un impoverimento decisionale rispetto alle aspettative.I 5s ,se vogliono continuare ad esistere,devono interrompere questa alleanza. Sta prevalendo nella concezione generale,il pseudo decisionismo di Salvini,il quale fino ad ora,si dimostrato solo il ministro dell'immigrazione,dimenticandosi di essere il ministro degli interni,e poi,solo dopo il vicepremier.
2019-06-07 16:28:58
Lo stato francese è azionista di Renault mentre quello italiano non è azionista di FCA. Questa "piccola" differenza dava il diritto di intervento allo stato francese. Che poi questo sia giusto o sbagliato e rientri o meno nelle regole dettate dall'Europa, è un altro discorso.
2019-06-07 15:28:14
A votazioi politiche concluse e dopo la determinazione del numero di deputati e senatori del M5S in Parlamento, feci su un altro quotidiano un commento che sintetizzo nella frase che segue: "I grillini eletti a furor di popolo mi ricordano gli aspiranti piloti degli aeroplani che, guardando la cloche di comando, si chiedono a cosa possa servire quella leva!" E i fatti mi hanno dato ragione; quota 100 e Reddito di cittadinanza, non preceduti da adeguata programmazione, hanno prodotto, il primo lo svuotamento degli uffici pubblici (sanità e scuola in primis) e il secondo assistenzialismo mortificando la crescita del Paese. Non è un caso che continua la fuga dei marchi storici verso altri Paesi e nemmeno lo sfilarsi della Francia dall'accordo Renault-FCA a causa dell'incertezza che ispira questo esecutivo.
2019-06-07 16:34:17
Quota 100, nel contratto di governo, era in quota Lega mentre il Reddito di Cittadinanza era in quota M5S. Per onestà occorre distribuire le paternità dei provvedimenti.
2019-06-07 18:15:05
Ho dato per scontato che i lettori sapessero della rispettiva paternità perchè le due forze politiche attualmente alla guida del Paese sono entrambe responsabili dello stato attuale di stagnazione in quanto, da alleati, ognuna sostiene l'iniziativa dell'altra.

QUICKMAP