Ferrara, vince la Lega: Fabbri sindaco, scalza la sinistra dopo 70 anni

Ferrara, vince la Lega: Fabbri sindaco, scalza la sinistra dopo 70 anni
ARTICOLI CORRELATI
Ferrara, dopo oltre 70 anni di guida di centrosinistra, passa alla Lega. Ferrara, infatti, storica roccaforte della sinistra, passa al centrodestra: il candidato leghista Alan Fabbri è stato eletto sindaco con il 56,77% dei voti, secondo i dati diffusi dalla piattaforma Eligendo del Viminale. Il candidato di centrosinistra Aldo Modonesi prende invece il 43,23% dei voti.

Ballottaggi: Lega conquista Ferrara, Biella e Forlì. Pd a Livorno, Rovigo e Cesena. Campobasso al M5S

 




 
Fabbri: vittoria storica. «È una vittoria storica, non solo per Ferrara, ma anche per tutta l'Emilia-Romagna». Sono le prime parole da sindaco di Alan Fabbri, il leghista che ha conquistato Ferrara, strappando la città al centrosinistra per la prima volta dal Dopoguerra.

«È la vittoria di una squadra - ha detto Fabbri, accompagnato dalla sottosegretaria Lucia Bergonzoni e da Vittorio Sgarbi - che ha costruito un progetto per la città. Credo che questo risultato, insieme a quello di Forlì, sia una chiave di volta anche per le prossime elezioni regionali».

Lunedì 10 Giugno 2019, 01:11 - Ultimo aggiornamento: 10-06-2019 01:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-06-10 09:32:32
Un altro successo del Centrodestra. Roccaforti rosse decedute... il funerale lo dona il centrodestra a proprie spese... Oramai la peste suina stellata è solo un ricordo... il vaccino ha funzionato. Non si può promettere ciò che si sogna... con le casse vuote... Il reddito di cittadinanza è un disincentivo al lavoro, diseducativo, come dimostrano le mancate assunzioni del lavori stagionali... e quelli a contratto. CHE FALLIMENTO!

QUICKMAP