Genova, Faraone (Pd): «Toninelli si dimetta, il 31 luglio disse di abbandonare la Gronda»

Venerdì 17 Agosto 2018

«Ecco perché Toninelli dovrebbe dimettersi immediatamente e se non lo fa, chiedo al mio partito di presentare una mozione di sfiducia. O se ne va lui o lo mandiamo a casa noi». Così su Facebook il senatore del Pd,
Davide Faraone, che pubblica un video nel quale il 31 luglio, due settimane prima del crollo del Ponte Morandi, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in audizione in commissione Lavori pubblici del Senato, annunciava la revisione di alcuni grandi infrastrutture, compreso il progetto della Gronda, contemplando anche l'abbandono dell'opera.

«Il 31 luglio - scrive Faraone - due settimane prima del crollo del ponte Morandi, in commissione lavori pubblici del Senato aveva ufficialmente dichiarato la revisione del progetto della Gronda di Genova, contemplando perfino la cancellazione dell'opera. Ricordo a tutti voi che la Gronda di Genova avrebbe dovuto alleggerire il traffico sul ponte Morandi. #ToninelliDimettiti».

 

Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA