GIUSEPPE CONTE

Conte al Senato, per il premier scatta la standing ovation dell'Aula

Mercoledì 22 Luglio 2020 di Mario Ajello
Apoteosi per Giuseppe Conte in aula. Il vincitore di Bruxelles, così viene accolto. Con una standing ovation all’inizio e una lunghissima alla fine del discorso. E infatti la Santanchè, per Fratelli d’Italia, prende la parola e ironizza: «Sembra di stare in un film di Fantozzi: 92 minuti di applausi». Si spellano le mani Pd,M5S. Leu.

Recovery Fund, Conte in Senato:

Ma anche qualcuno di Forza Italia (Berlusconi è innamorato di Conte), mentre Matteo Renzi e i renziani evitano di fare la claque, anche se stanno dalla parte del premier. Renzi:
«Lei è stato bravo e saremo sempre dalla parte sua se continua così». Conte si autocelebra nell’emiciclo. Scandisce le parole. Le proclama. Le ultime volte in aula era da solo, ora tutti i ministri in Senato gli fanno da cornice e da ola. E dai banchi dem e stellati gli mandano bacini e gli scattano le foto.
 
Ultimo aggiornamento: 16:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA