Ok a reddito di cittadinanza e quota 100, i vicepremier: «È la svolta storica»

ARTICOLI CORRELATI
di Simone Canettieri

3
  • 396
Di mattina l'ultima vertice fiume, di pomeriggio il consiglio dei ministri che dura venti minuti, poi la conferenza stampa di quasi un'ora. Dopo sette mesi Luigi Di Maio, Giuseppe Conte e Matteo Salvini annunciano il via libera alle misure-bandiera del governo giallo-verde: Reddito di cittadinanza e Quota 100 sulle pensioni. Al premier tocca il ruolo di presentatore. Per illustrare i provvedimenti Palazzo Chigi rispolvera le slide di renziana memoria. Il leader M5S tiene a specificare che il Reddito è pieno di norme «anti-divano». E che è lontano dall'assistenzialismo. Per evitare gli abusi «non converrà rifiutare la prima offerta di lavoro, perché la seconda può essere più lontana, e la terza in tutta Italia».

E ancora, spiega Di Maio, si stimolerà l'economia perché «chi non spenderà entro il mese i soldi con la card li perderà». E si è posto rimedio sul tema dei disabili, su cui la Lega aveva alzato barricate, minacciando di non votare la misura: «Ci sarà un'integrazione per 255mila famiglie con persone con disabilità», dice Di Maio. Che poi aggiunge: «Non andrà tutta al Sud, ma per il 50% al Mezzogiorno e per il 50% al centronord». Il vicepremier pentastellato ha assicurato che l'intervento partirà entro aprile.

«E tu Matteo, cosa ci dici su quota 100?», è poi l'assist del premier Conte a Salvini. La prima dedica del leader della Lega è a Monti e alla Fornero («Piangerà ancora»). Poi rilancia: «I soldi ci sono per tutti e se avanzano andranno ad abbassare le tasse. Le uscite creeranno 1 milione di posti di lavoro. E garantiamo il tfs senza costi per gli statali. L'obiettivo resta quota 41 per le pensioni».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 18 Gennaio 2019, 07:05 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2019 13:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-01-18 13:41:04
Pensioni quota100 produrrà una voragine nei conti INPS e ne vedremo delle belle il prossimo anno.
2019-01-18 11:14:04
Prevedo un diluvio di domande al Sud, ben oltre il numero preventivato. Un bel richiamo per chi lavora al nero già da sempre e per chi si è già per tempo organizzato. Se per il Rei hanno già scoperto illeciti, figurarsi ora! Stanno contrabbandandola come una misura per cercare lavoro, ma qui ci casca l'asino! Dove e chi te lo offre? Venivano criticati gli 80 euro. Qui altro che 80, a nostro carico. Per una bella schiera di mantenuti.
2019-01-18 08:12:09
Ok mi sta bene ma il reddito di cittadinanza mi sembra sia legato ai centro per l'impiego che ancora è ben lungi da essere realizzato. Quindi si tradurrà in un sussidio a pioggia. Più tardano a realizzare i centri per l'impiego più incasseranno i vari centri per l'impiego interinale. Vi ricordo che ottenuto l'impiego da uno di questi centri le aziende versano lo stipendio ai centri i quali si trattengono una quota parte e il resto lo versano al lavoratore.

QUICKMAP