«Subito l'autonomia», Salvini accelera: Consiglio dei ministri in settimana

ARTICOLI CORRELATI
di Emilio Pucci

  • 197
«Io in Consiglio dei ministri la settimana prossima interverrò sul decreto sicurezza bis, sull'autonomia e sulla diminuzione delle tasse, ma anche sulla necessità di sbloccare i cantieri, tema che vede i 5Stelle timidi. Non si può continuare a dire no anche alla Tav. Poi, se vogliamo parlare di conflitto di interessi, parliamone...». Così Matteo Salvini, ospite di Lucia Annunziata su Rai3, detta la sua agenda agli alleati 5Stelle da qui alle Europee. «Nel Consiglio dei ministri i rapporti cambiano se non si mantengono le parole date», avverte il capo leghista.

Messaggio perentorio, che colpisce direttamente anche Roma, rilanciando lo Spacca-Italia su cui i ministri grillini stanno facendo muro, dicendo - da Giulia Grillo a Sergio Costa - no a un'Italia di serie A e un'altra di serie B. Ma il Carroccio ha urgente bisogno di ripartire, dando un segnale ai suoi elettori nordisti che premono per l'autonomia, a costo di inimicarsi quelli tanto faticosamente conquistati al centrosud. Di qui, anche l'ultima mossa leghista in Parlamento: un ddl sottoscritto dall'intero gruppo, che di fatto mette fine al trasferimento dei rifiuti da una Regione all'altra, obbligando tutte a dotarsi di un proprio termovalorizzatore. Un messaggio esplicito a Virginia Raggi e alla sua linea di veti sugli inceneritori in una Capitale ormai in emergenza cronica per i rifiuti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 13 Maggio 2019, 11:30 - Ultimo aggiornamento: 13-05-2019 15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP