Renzi e la citazione della Tigre di Cremona: «Il governo? Parole, parole, parole...»

«Parole, parole, parole...». Matteo Renzi cita Mina e una storica canzone della "Tigre di Cremona", incisa per la prima volta nel 1972, per attaccare l'esecutivo giallo-verde. «Il Governo Salvini-Conte continua a parlare di immigrazione - scrive l'ex segretario del Pd su Facebook - la strategia di scommettere sulla paura funziona nel breve periodo. Ma alla lunga la realtà viene fuori». Renzi aggiunge che «parlano di immigrazione per non affrontare i temi su cui hanno vinto le elezioni».
«Il reddito di cittadinanza - osserva - è sparito, la Flat Tax un ricordo, la Legge Fornero è viva e lotta insieme a noi: erano solo slogan da campagna elettorale, con buona pace di chi ci ha creduto. L'unica misura partorita sino ad oggi è il Decreto Dignità: era talmente urgente che nessuno trova più il testo. Non scherzo: il decreto non è neanche stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e nessuno sa che fine abbia fatto. Quando avranno finito con la propaganda - aggiunge l'ex premier -, sarà interessante confontarci. E vedere se e quali promesse della campagna elettorale proveranno a realizzare. Al momento sono solo parole, parole, parole».
Martedì 10 Luglio 2018, 13:52 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2018 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2018-07-11 08:24:50
Renzi voleva diventare Imperatore d Italia ma ha fallito due volte perche' noi non siamo piu' un popolo di pecore! che vada a fare la rinuione nel suo condominio, e che nessun politico si azzardi un altra volta a modificare Costituzione Italiana, le fondamenta dell Italia non si toccano, I nostri nonni hanno combattuto e molti hanno perso anche la vita per un italia libera ...
2018-07-11 12:02:57
Ma che cavolaccio dice! Lo vede che non ha capito nulla! Si tentava di riformare articoli della seconda parte della Costituzione, la parte che gli stessi costituzionalisti dissero che avrebbe dovuto essere cambiata con il tempo! Che cacchio c'entra la prima parte? Ma studiate prima di parlere e giudicare a vanvera! Avremmo avuto meno "onorevoli", meno Cnel e la certezza di sapere, dopo una elezione politica chi avrebbe vinto! Ora non ha vinto nessuno. Ed infatti sta governando un governo di forze che si schifavano!
2018-07-11 15:35:57
Giusta la tua osservazione, ma non ti pare un tantino insopportabile che mettessero mano alla Costituzione, anche se trattasi della seconda parte, un bugiardo ed un pluricondannato?
2018-07-11 16:41:41
X gianni1952 moderi il suo linguaggio e la smetta di fare il drammatico!
2018-07-11 07:31:05
Gli Italiani, non ti vogliono piu', hai distrutto il PD, fattene una ragione, sembri IL BERLUSCA 2.

QUICKMAP