Strade, Toninelli blocca
il Corridoio Tirrenico
L’ira del governatore toscano

Mercoledì 17 Aprile 2019
ROMA  «Siamo sconcertati da quello che ci ha comunicato, tramite la stampa, il ministro Toninelli. La costa Tirrenica, e la provincia di Grosseto soprattutto, non può permettersi di perdere altro tempo sul Corridoio Tirrenico». Lo ha detto Enrico Rossi a Grosseto a margine dell'incontro delle associazioni grossetane in Camera di Commercio che hanno iniziato un percorso di mobilitazione per il mancato sviluppo del territorio. «Il Cipe - ha proseguito il Governatore - grazie al ministro Delrio aveva già deciso sulla messa in sicurezza utilizzando la variante Aurelia. Era già stato deciso anche l'investimento di 800 milioni da parte di Sat e Anas oltre a uno stanziamento del Governo per altri 300 milioni. Il Cipe si era già pronunciato con progetti esecutivi. Adesso invece tutto è andato in discussione». «Ho già visto 4 ipotesi di progetto da quando sono presidente - ha concluso Rossi - l'unico a inaugurare qualcosa fu il compianto Matteoli, ma si parla di 2 chilometri. Qui la questione è seria e sono d'accordo con la mobilitazione del mondo grossetano». Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA