Strade, Toninelli blocca
il Corridoio Tirrenico
L’ira del governatore toscano

1
  • 15
ROMA  «Siamo sconcertati da quello che ci ha comunicato, tramite la stampa, il ministro Toninelli. La costa Tirrenica, e la provincia di Grosseto soprattutto, non può permettersi di perdere altro tempo sul Corridoio Tirrenico». Lo ha detto Enrico Rossi a Grosseto a margine dell'incontro delle associazioni grossetane in Camera di Commercio che hanno iniziato un percorso di mobilitazione per il mancato sviluppo del territorio. «Il Cipe - ha proseguito il Governatore - grazie al ministro Delrio aveva già deciso sulla messa in sicurezza utilizzando la variante Aurelia. Era già stato deciso anche l'investimento di 800 milioni da parte di Sat e Anas oltre a uno stanziamento del Governo per altri 300 milioni. Il Cipe si era già pronunciato con progetti esecutivi. Adesso invece tutto è andato in discussione». «Ho già visto 4 ipotesi di progetto da quando sono presidente - ha concluso Rossi - l'unico a inaugurare qualcosa fu il compianto Matteoli, ma si parla di 2 chilometri. Qui la questione è seria e sono d'accordo con la mobilitazione del mondo grossetano».
Mercoledì 17 Aprile 2019, 15:21 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2019 19:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-17 17:04:36
toninelli ci può far sapere quali sono le infrastrutture che ritiene importanti e che meritano di essere sviluppate? O stiamo bene così? Perchè in tal caso anche lui non serve...

QUICKMAP