MATTEO RENZI

Legge elettorale, salta il voto in commissione: maggioranza divisa, Italia Viva con il centrodestra

Giovedì 23 Luglio 2020
Legge elettorale, salta il voto in commissione: maggioranza divisa, Italia Viva con il centrodestra

Doppio stop alla legge elettorale. «Salta» dal calendario di luglio dell'Aula della Camera, che ne avrebbe dovuto iniziare l'esame il 27 luglio. E anche in Commissione Affari costituzionali  il Germanicum non sarà posto ai voti come testo base lunedì prossimo, come richeisto da Pd, M5s e Leu, perché Iv si è opposta assieme al centrodestra nella riunione dell'ufficio di Presidenza, che doveva organizzare i lavori della commissione.

Mes, è scontro nella maggioranza. Il Pd: «Ci serve», ma Conte e i 5Stelle fanno muro

L'Ufficio di presidenza della commissione Affari costituzionali della Camera ha respinto la richiesta della maggioranza di adottare nella seduta di lunedì  il testo base della legge elettorale e della legge sui conflitti di interessi. Erano stati i i capigruppo del M5S (Baldino), del Pd (Ceccanti) e di Leu (Fornaro) ad avanzare la richiesta. I gruppi di Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Italia Viva e Misto hanno dichiarato la loro contrarietà alla proposta. Alla luce di queste dichiarazioni, il presidente Giuseppe Brescia ha preso atto che in commissione non si è manifestata una maggioranza a sostegno della calendarizzazione dei due testi base.

 

Ultimo aggiornamento: 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA