«No al proporzionale»: lo strano terzetto Salvini-Prodi-Veltroni

«No al proporzionale»: lo strano terzetto Salvini-Prodi-Veltroni
«Serve un sistema elettorale compattamente maggioritario». Lo ha detto ieri in Senato Matteo Salvini. E mai avrebbe potuto immaginare che, uniti contro il modello proporzionale in arrivo, avrebbe incontrato sulla propria strada due alleati a sorpresa, due suoi arcinemici che però su questo la pensano come lui. Si tratta di Romano Prodi e di Walter Veltroni. Si schierano a favore di un sistema elettorale maggioritario, in contrasto con l’idea della nuova maggioranza giallo-rossa tutta proporzionalistica.

Veltroni, in tivvù, su Rai3, afferma: «Se noi tornassimo al proporzionale, sarebbe il festival della frammentazione. Il Paese ha bisogno di governabilità». E sul taglio dei parlamentari dice: «Deve essere visto in un contesto, altrimenti ha dentro sé dei rischi». Anche l’ex premier Prodi boccia l’ipotesi di un ritorno al sistema elettorale proporzionale e spiega: «Io dico che il paese si regge solo nella continuità che può dare il maggioritario». Il professore sottolinea: «L’italia ha bisogno del maggioritario per avere continuità di governo». Un terzetto più strano mai si sarebbe potuto immaginare.
Mercoledì 11 Settembre 2019, 17:10 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2019 17:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP