Legge elettorale, M5S-Pd-LeU al lavoro sulla riforma: riunione tra i capigruppo in Senato

Legge elettorale, M5S-Pd-LeU al lavoro sulla riforma: riunione tra i capigruppo in Senato
di Mario Ajello

Oggi pomeriggio dovrebbero incontrarsi in Senato i capigruppo di M5S, Pd e Leu per discutere della riforma della legge elettorale. Lo si è appreso da fonti della maggioranza. La riforma del sistema di voto dovrebbe essere incardinata in Senato, mentre alla Camera dovrà essere deciso entro domani il calendario per l’esame in ultima lettura della riforma costituzionale per il taglio dei parlamentari.

Il proporzionale, legato al taglio del numero dei parlamentari, è lo scopo a cui arrivare da parte di molti partiti. Il Pd vuole il proporzionale e Renzi lo vuole moltissimo perché così dopo aver fatto il suo gruppo parlamentare potrà fare il suo partito e poi allearsi con chi vuole in parlamento dopo le elezioni. Su Salvini si dice che non voglia il proporzionale e invece no: anche lui correrà da solo e poi nelle Camere si vedrà con chi accompagnarsi.

L’Italia si avvia insomma verso l’abolizione dei collegi uninominali. Però bisognerà vedere quale soglia di sbarramento verrà messa nella nuova legge elettorale (non sarà probabilmente molto alta, per esempio il 5 per cento, semmai per paradosso sarà dello 0,5 per cento) e dunque la frammentazione politica sarà dominante nel prossimo parlamento e le composizioni delle maggioranze molto acrobatiche. Già adesso è così, come si può vedere in queste ore. Ma peggiorerà.
Martedì 10 Settembre 2019, 15:31 - Ultimo aggiornamento: 10-09-2019 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-09-10 16:43:22
Quale altra riforma elettorale che permetta ai piddini di governare senza vincere le elezioni vogliono fare?

QUICKMAP