Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

ENRICO LETTA

Letta-Fratoianni-Bonelli, ecco i termini dell'accordo: al Pd l'80% dei seggi, a Si-Verdi il 20%

Sabato 6 Agosto 2022
Elezioni 2022, accordo raggiunto tra Pd, Verdi e Sinistra Italiana. Letta: «Insieme per evitare destra al 50%»

Trovato l'accordo tra Pd, Verdi e Sinistra Italiana. L'intesa annunciata durante la conferenza stampa di oggi pomeriggio tra Angelo Bonelli, Nicola Fratoianni ed Enrico Letta«L'accordo i oggi si muove su un piano differente» rispetto a quello con Azione, che prendeva spunto dal sostegno al governo Draghi. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, in conferenza stampa con il segretario di Si, Nicola Fratoianni e il coportavoce dei Verdi, Angelo Bonelli. «Ma se fossimo divisi la destra potrebbe avere un successo talmente ampio, del 40% o 50%, da avere tutto, per via della separazione degli altri».

Sondaggi politici, Mannheimer: «Renzi può arrivare anche al 6%, con Calenda avrebbe fatto il botto»

Cosa prevede l'intesa

Sui seggi uninominali l'accordo raggiunto dal Pd con Verdi e Si è 80% (Pd) e 20% (Verdi-Si). Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, in conferenza stampa con il segretario di Si, Nicola Fratoianni e il coportavoce dei Verdi, Angelo Bonelli. «Regalare seggi a questa destra estrema non è accettabile, rispetto a ciò che sappiamo potrebbero fare. Costruire un fronte ampio, pur con le differenze che conosciamo, è dirimente» Lo ha detto il coportavoce dei Verdi, Angelo Bonelli, in conferenza stampa con il segretario di Si, Nicola Fratoianni e il segretario del Pd, Enrico Letta.

Elezioni politiche, ecco il manifesto dei sindaci Pd: «Candidare De Rebotti, unica possibilità di vincere»

Letta: «Un accordo necessario»

«Sono contento di questo accordo elettorale, necessario a nostro avviso, perché questa legge elettorale obbliga a fare accordi, la solitudine è penalizzata». Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, in conferenza stampa con il segretario di Si, Nicola Fratoianni e il coportavoce dei Verdi, Angelo Bonelli. «Oggi sigliamo questo accordo elettorale, collegato allo spirito della legge elettorale, averne significa orientare l'esito del parlamento, la solitudine delle nostre forze politiche porterebbe a una maggioranza a trazione delle destre».

 

Fraioianni: «Inizia una nuova fase»

«Le differenze non devono diventare un ostacolo alla convergenza, con la determinazione comune. Oggi comincia una fase nuova, oggi noi siamo in campagna elettorale per raccontare un altro Paese, non arrendersi e impedire alla destra peggiore di avere la meglio». Lo ha detto Nicola Fratoianni parlando dell'accordo Si-Verdi e Pd.

Bonelli: «Inaccettabile regalare seggi alle destre»

«Regalare seggi a questa destra estrema non è accettabile, rispetto a ciò che sappiamo potrebbero fare. Costruire un fronte ampio, pur con le differenze che conosciamo, è dirimente» Lo ha detto il coportavoce dei Verdi, Angelo Bonelli, in conferenza stampa con il segretario di Si, Nicola Fratoianni e il segretario del Pd, Enrico Letta.

Ultimo aggiornamento: 18:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA