Made in Italy e caso Slovenia, Martusciello (Commissione EU Sicurezza Alimentare): «Inaccettabile proposta»

Venerdì 26 Febbraio 2021
Made in Italy e caso Slovenia, Martusciello (Commissione EU Sicurezza Alimentare): «Inaccettabile proposta»

L’Europarlamentare Fulvio Martusciello dalla Commissione EU per la Sicurezza Alimentare e la Salute Pubblica a difesa del Made in Italy sul caso Slovenia

«L’inaccettabile proposta slovena per il riconoscimento di un aceto balsamico prodotto fuori dall’Italia rappresenta un ennesimo attacco al Made in Italy». Riferisce così Armando de Nigris, Advisor della Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (Envi) per il deputato Ppe.

«Siamo di fronte ad una duplice minaccia. La proposta slovena si rivela un pericolo innanzitutto per il comparto agroalimentare che nel Made in Italy fonda la sua riconoscibilità all’estero», riferisce l’onorevole Martusciello membro dell’Envi, «ma rappresenta anche un attacco al tessuto produttivo italiano ed alle migliaia di famiglie che lavorano nel comparto e nel terziario in tutta la Penisola».

Sono ore di intenso lavoro per Martusciello e de Nigris, per cercare di blindare ancora una volta un comparto di vitale importanza per la nostra economia.

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA