Manovra, Di Maio: «Quota 100 da febbraio, reddito a marzo»

Manovra, Di Maio: «Quota 100 da febbraio, reddito a marzo»
ARTICOLI CORRELATI
1
  • 2
Non più contenute nella manovra, ma «da definire con legge collegata». Questa la novità sul reddito di cittadinanza e i pensionamenti anticipati con «Quota 100» nella versione aggiornata del Documento programmatico di bilancio (Dpb) approvato ieri in Consiglio dei ministri. Nella versione precedente l'entrata in vigore delle due misure era indicata con «efficacia immediata».  

Manovra, Salvini: «Non cambiamo». Austria e Olanda: pronti a procedura

Di Maio precisa. «Guardando le simulazioni che stiamo facendo al ministero penso che marzo sarà il mese in cui partirà il reddito di cittadinanza e un mese prima partirà 'quota 100'. Comunque nei primi tre mesi partono entrambe le misure». Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio interpellato sulla manovra, a margine del question time alla Camera, all'indomani del Cdm che ha approvato una versione aggiornata del Documento programmatico di bilancio.

Bocciati emendamenti su istituto Montalcini. «Ancora menzogne e promesse tradite: nonostante le rassicurazioni fornite ai vertici dell'Ebri, oggi Lega e M5S hanno bocciato il nostro emendamento per ripristinare il contributo dello Stato all'Istituto Europeo di Ricerca sul Cervello, voluto e fondato da Rita Levi Montalcini». Ne dà notizia la capogruppo Pd in commissione Cultura della Camera, Anna Ascani che sottolinea come «l'assenza di questo contributo porta, di fatto, alla chiusura di una delle eccellenze italiane nel campo della ricerca».
Mercoledì 14 Novembre 2018, 15:32 - Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 10:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-11-14 21:28:37
gigio detta???ma se comanda il fascio-leghista!!!!!!!! ridicolo!!!!!!!!!!!

QUICKMAP