Draghi e il Patto di stabilità: «Le regole Ue devono cambiare». Italia non più ultima

Giovedì 13 Maggio 2021 di Jacopo Orsini
Draghi e il patto di stabilità: «Le regole Ue devono cambiare». Italia non più ultima

«Inadeguate». Il presidente del Consiglio, Mario Draghi non usa giri di parole e con un tono perentorio archivia le regole del Patto di stabilità europeo definite alla fine degli anni Novanta per assicurare la disciplina di bilancio dei paesi dell’Unione. Prescrizioni (deficit inferiore al 3% del Pil e debito sotto il 60%), ora sospese per la crisi provocata dall’emergenza Covid, che già Romano Prodi anni fa aveva definito stupide. «Voglio...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA