Mario Draghi, la stampa estera: «Un sogno per molti italiani frustrati». «Ma avrà il sostegno necessario?»

Mercoledì 3 Febbraio 2021
Mario Draghi, la stampa estera: «Un sogno per molti italiani frustrati». «Ma avrà il sostegno necessario?»

La stampa estera accoglie con generale favore la soluzione Mario Draghi. O meglio: Super Mario, come lo chiamano in molti da quando, alla guida della Bce nei turbolenti anni della crisi dei mutui subprime, salvò l'euro grazie al suo «Whatever it takes», «A tutti i costi». Ora che è chiamato a soccorrere l'Italia, sui media di tutto il mondo è unanime il tributo alla sua caratura del premier incaricato, ma si sottolinea anche che tuttavia non avrà gioco facile nel trovare una maggioranza in un parlamento così litigioso.

«Super Mario» avrà «il compito di guidare l'Italia fuori dalla sua peggiore recessione dalla Seconda guerra mondiale», scrive il Times da Londra. Con l'incognita, tuttavia, di dover «ottenere il sostegno della miriade di partiti» che hanno travolto Giuseppe Conte.

 

Il Financial Times, quotidiano della City, ricorda che la «promessa» del capo della Bce Draghi di fare 'tutto il necessario' per salvare l'Euro fu determinante «per ripristinare la fiducia del mercato nell'Eurozona». La sua prossima sfida sarà «riuscire a forgiare un governo di unità nazionale» che dovrà elaborare «i piani cruciali per spendere i 200 miliardi» dell'Ue.

Draghi è «una delle figure pubbliche più rispettate d'Europa», sottolinea da parte sua il Wall Street Journal, chiedendosi allo stesso tempo se l'ex banchiere centrale, dopo aver salvato l'Euro, potrà anche «salvare l'Italia dalla confusione politica».

Il Washington Post invece registra che «i mercati finanziari hanno accolto con favore le indicazioni sul fatto che l'ultima crisi politica italiana potrebbe presto risolversi».

Per il New York Times Draghi premier è la «gioia dei politici europeisti» e la realizzazione di «un sogno per molti italiani frustrati» dalla politica.

Lo spagnolo El Pais parla di Draghi come la «soluzione» di una crisi «lunga e inutile».

Dalla Francia si sottolinea che « Draghi è chiamato alla riscossa» dell'Italia, scrive Le Monde, affermando che «il messaggio sembra innanzitutto destinato al personale politico italiano, posto di fronte alla sua incapacità di partorire sintesi».

In quest'ottica, secondo Les Echos, Draghi «rappresenta la persona più adatta»: è «apprezzato per la sua discrezione, la serietà e la determinazione».

Per i media tedeschi il governo Conte è caduto soprattutto per la disputa sulla gestione del Recovery Fund. Così ora «Mattarella vuole un governo di esperti», scrive la Suddeutsche Zeitung, ricordando che «Draghi è da tempo considerato un possibile capo di un governo tecnico» per una fase di emergenza.

La crisi italiana viene seguita anche in Cina, dove i media scommettono su Draghi premier per rafforzare la posizione internazionale dell'Italia nell'anno della presidenza del G20. L'emittente qatariota Al Jazeera invece si chiede: «Avrà il sostegno in un parlamento in cui ci sono ancora battibecchi tra i partiti e ad alcuni di loro non piacciono i tecnocrati?».

Video

 

Ultimo aggiornamento: 20:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA