Matteo Renzi a Porta a porta: «Quota 100 e reddito di cittadinanza due giganteschi autogol»

Martedì 19 Novembre 2019
Matteo Renzi a Porta a porta: «Alleanza al centro con Salvini? Mai dire mai»
«Matteo Salvini cercherà di spostarsi al centro. Italia Viva è una calamita e porterà a una polarizzazione al centro, scommetto che la prossima sfida dei prossimi due-tre anni non sarà degli estremismi ma al centro. Un'alleanza con Salvini al centro? Mai dire mai... credo proprio che vedere Vespa con il popcorn vale il prezzo del biglietto», ha detto Matteo Renzi rispondendo a Bruno Vespa e Paolo Mieli a Porta a Porta. La risposta «Mai dire mai» è stata però smentita più tardii.
 
 

«La frase che viene attribuita a Matteo Renzi sull'alleanza con Salvini ("Mai dire mai") non è mai stata pronunciata. Basterà vedere la puntata di Porta a Porta per rendersene conto». È quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa del leader di Italia Viva Matteo


«Io sono quello che ha portato il Pd al 40 per cento, che non c'era mai stato. Al 18 per cento, al 16 per cento c'erano i Ds. Oggi che io non ci sono più, dovrebbero essere tornati al 30 per cento, al 40 per cento. A me interessa il piano shock di 120 miliardi per le opere pubbliche», ha detto ancora Renzi.

«Credo sia abbastanza ipocrita proporre oggi una cosa che non si è avuto la forza di fare quando c'erano i numeri» spiega ancora Renzi, a proposito dello ius culturae. «Se il Pd vuole spostarsi più a sinistra credo sia del tutto rispettabile, forse persino comprensibile. Nessuna polemica», aggiunge.

«Reddito di cittadinanza e quota cento sono due giganteschi autogol. Quota cento sono venti miliardi buttati via».

«Hanno beccato il boss della malavita che prendeva il reddito di cittadinanza. Anziché dare il reddito, questi sei miliardi di euro spendiamoli» diversamente «e le cose miglioreranno».

«Non me la sento di buttare la croce addosso al povero Patuanelli. Bisogna smetterla di fare gli avvocati difensori di Mittal», ha aggiunto Renzi. «Il signor Mittal non deve fare il furbo», insiste l'ex premier. «Mi auguro che la Lega e i 5 Stelle» votino l'emendamento di Iv per ripristinare lo scudo penale. «Lo scudo è un alibi che va tolto. Ricordiamo che lo scudo fu tolto da Lega e 5 Stelle».



 Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA