Musei, il ministro: niente concorso
ma Osanna può tornare a Pompei

ARTICOLI CORRELATI
  • 54
Nessun nuovo concorso per i direttori manager dei musei arrivati a fine mandato. Per loro, spiega il ministro della cultura Alberto Bonisoli alla stampa estera, si procederà piuttosto ad una valutazione dell'operato da parte di una commissione di esperti. «Di fatto hanno un contratto quattro più quattro» , ha scherzato il ministro, facendo notare però che non tutti i casi sono uguali. Alcuni dei super direttori nominati dal passato governo, ha spiegato, «sono andati in pensione», è il caso per esempio del direttore della Reggia di Caserta Felicori e della direttrice delle Gallerie dell'Accademia Marini, così come della direttrice del parco archeologico dell'Appia Paris: questi, precisa il ministro, «non si potranno ripresentare». Un caso ancora diverso, ha aggiunto, è quello del direttore del parco archeologico di Pompei Osanna: «per lui è una questione ancora diversa, per cui ha terminato il suo mandato e si può ripresentare al concorso. Per quanto mi risulta si è già prenotato». Per il futuro, comunque, ha aggiunto a margine Bonisoli, «ho dato disposizione alle strutture di dare qualche indicazione con un preavviso sufficiente, perché stiamo parlando di professionisti importanti, perché quello dei musei è un settore nel quale è importante prendere decisioni con un certo preavviso e per non lasciare periodi di vuoto, che non sono quello che ci serve». 
Giovedì 10 Gennaio 2019, 16:43 - Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 14:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP