Scissione Pd: il linguaggio di Renzi tra scoutismo e Jovanotti

Matteo Renzi
di Mario Ajello

Nei passaggi importanti della vita si torna alle origini. E così è tutta condotta in linguaggio scout la scissione di Renzi che  dallo scoutismo viene, di scoutismo è imbevuto per tradizione familiare e scelta personale. L’immagine della strada, la route, è la quintessenza della retorica scout.

Si, eccolo Matteo che spiega la sua nuova vita post Pd: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta. Ed è per questo che sono diverso. Come nella poesia di Frost noi scegliamo la strada più difficile, senza paracadute”.

E aggiunge pure una colonna sonora Renzi a questo pensiero, la canzone di Jovanotti: “Sul lungomare del mondo". Ma riecco tweet dopo tweet, discorso dopo discorso e stasera a Porta a Porta parlerà ancora, il mito della strada: “C’è una strada nuova da percorrere.

Lo faremo zaino in spalla, passo dopo passo. Offriamo il nostro entusiasmo a chi ci darà una mano ed il nostro rispetto a chi ci criticherà. Ma offriremo soprattutto idee per l’Italia di domani”. Il campo scout è pronto. Vediamo chi lo popolerà.
Martedì 17 Settembre 2019, 13:01 - Ultimo aggiornamento: 17-09-2019 13:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-09-17 18:00:04
Caro Matteo , sono un vecchio Cape Scout e se la tua politica sarà improntata ai principi sacrosanti dello scoutismo ti appoggerò sempre. Un abbraccio fraterno e ESTOTE PARATI

QUICKMAP