ENRICO LETTA

I guadagni dei politici: Letta e Renzi i più ricchi (dietro a Berlusconi)

Venerdì 11 Febbraio 2022 di Diodato Pirone
I guadagni dei politici: Letta e Renzi i più ricchi (dietro a Berlusconi)

Il segretario del Pd, Enrico Letta, è il parlamentare leader di partito con il reddito complessivo lordo più alto, pari a 621.818 euro, in base alla documentazione patrimoniale del 2020 presentata in Parlamento. Il numero uno di partito decisamente più ricco resta Silvio Berlusconi (50 milioni 661 mila 390 euro, 3 milioni più dell’anno precedente) ma, com’è noto, non è più membro di una delle due Camere italiane. Letta, che ha pagato tasse per ben 260 mila euro e vanta circa 60.000 di crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero (è stato docente di una prestigiosa università francese) non è però il più ricco fra deputati e senatori, perché ampiamente superato dalla pattuglia di avvocati di grido: Niccolò Ghedini, senatore di Fi e avvocato di Berlusconi, risulta in testa alla classifica dei Paperoni parlamentari con un reddito complessivo di 2 milioni 689 mila euro, seguito da Giulia Bongiorno con 2,4 milioni. Molto sopra la media anche il senatore a vita archistar Renzo Piano, che dichiara un reddito imponibile di 1 milione 860 mila euro ma al fisco francese, quello derivante da attività in Italia ammonta a circa 372 mila euro. Non risulta visibile la dichiarazione patrimoniale del senatore a vita ed ex presidente del Consiglio, Mario Monti

Il premier Mario Draghi ha presentato sul sito del governo una dichiarazione patrimoniale molto dettagliata: conferma «di non percepire alcun compenso di qualsiasi natura connesso all’assunzione della carica», dichiara di avere un reddito complessivo di 527.319 euro circa 56 mila in meno rispetto all’anno precedente. Draghi dichiara di essere proprietario di 16 immobili tra terreni e fabbricati.

Spulciando il suo modello di dichiarazione, firmato il 6 maggio 2021, consultabile on line, si scopre per l’esattezza che Super Mario possiede 10 fabbricati, due ad Anzio (un appartamento e un garage); tre a Roma (un appartamento e due garage); tre a Stra, in piena Riviera del Brenta, in provincia di Venezia (due ville e un annesso); uno a Città delle Pieve, in provincia di Perugia, uno a Londra (un appartamento). Nel portafoglio di Draghi ci sono anche sei terreni a Stra. L’ex presidente della Bce è proprietario al 100% di alcuni immobili, mentre di altri è comproprietario. Draghi, infine, dichiara di avere una partecipazione di 10mila euro nella società semplice Serena.

Tra i leader di partito Letta è seguito a breve distanza da Matteo Renzi con 571.391 euro, poi Giorgia Meloni con 134.206 euro, il leader di Leu Roberto Speranza con 107. 842 euro, l’ex premier M5S Giuseppe Conte con circa 105 mila euro; il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni con 101.800 euro. «Ultimo» in base alla documentazione presentata il segretario della Lega Matteo Salvini di 99.699 euro. 

Tra i presidenti delle Camere, quella del Senato Elisabetta Casellati con 274.475 euro doppia nettamente il suo omologo a Montecitorio Roberto Fico che dichiara 98.471 euro.

Poche differenze tra i ministri politici dove il più ricco risulta Renato Brunetta con un reddito complessivo di 206.996 euro seguito dal ministro della Cultura Dario Franceschini con 165.384 euro. Fra i ministri 5Stelle non si avvertono differenze sostanziali: il titolare della Farnesina Luigi Di Maio ha un reddito di 98.471 euro, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà 95.811, Stefano Patuanelli, ministro per le Politiche agricole è di 98.980 euro. Fabiana Dadone, ministro per le politiche giovanili, dichiara 98.471 euro. 

Il leghista bocconiano Giancarlo Giorgetti, ministro Sviluppo Economico, si è fermato a 99.883 euro. I suoi colleghi di partito Erika Stefani, ministro per le disabilità, e il ministro per il Turismo Massimo Garavaglia dichiarano rispettivamente un reddito di 99.699 e 98.874 euro. Mara Carfagna, titolare del dicastero senza portafoglio per il Sud dichiara 139.833 euro mentre il ministro per gli affari regionali Maria Stella Gelmini ha un reddito di 100.324. Il ministro per le Pari Opportunità Elena Bonetti (Iv) ha dichiarato al fisco 99.864 euri lordi. Il ministro del Lavoro Andrea Orlando ha un reddito complessivo 104.269 euro mentre il collega dem della Difesa Lorenzo Guerini sale a quota112.018 euro. Fra i ministri tecnici il responsabile dell’Economia, Daniele Franco, dichiara un reddito imponibile pari a 383.406 euro e il possesso di pacchetti di azioni. La titolare della Giustizia, Marta Cartabia, segna 313.794 euro dichiarati di imponibile mentre il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, sfiora i 544 mila euro. 

Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 08:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA