GIUSEPPE CONTE

Raggi a Conte: «Roma si candida come sede dell'Agenzia Ue per la ricerca biomedica»

Martedì 22 Settembre 2020
Roma, Raggi scrive a Conte: «La Capitale si candida a ospitare la sede dell'Agenzia europea per la ricerca biomedica»

Ora è ufficiale. Roma si candida a ospitare la sede dell'Agenzia Europea per la Ricerca Biomedica e per fronteggiare le crisi sanitarie. E' quanto si legge in una lettera che la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha scritto al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte.
 Ad annunciare la creazione del nuovo ente, detto “Barda” (Biomedical Advanced Research and Development Agency) è stata la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. Dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, al commissario Ue Paolo Gentiloni, agli industriali, tanti hanno fin da subito spinto perché l’agenzia avesse sede a Roma, dopo lo “scippo” di altri grandi enti, come il Tribunale unificato dei brevetti, per cui il governo ha candidato Milano, e l’istituto per l’intelligenza artificiale, assegnato a Torino. La nuova agenzia
«avrà il duplice obiettivo di rafforzare la preparazione dell’Unione Europea alle crisi e la capacità di gestire le minacce sanitarie transfrontaliere, sia di origine naturale che intenzionale», si legge nella lettera del Campidoglio a Conte.

Gentiloni e Raggi: a Roma l’agenzia Ue per la sanità, ma Conte prende tempo

La proposta/Nicola Zingaretti: «Tutti insieme per Roma capitale del biomedicale»

Agenzia europea per le crisi sanitarie, Zingaretti e Meloni: «La sede tocca a Roma»

«Roma Capitale, sede di strutture sanitarie di livello assoluto e di Università di fama riconosciuta, rappresenta la candidata ideale per ospitare la nuova sede della Agenzia Europea», scrive Raggi, manifestando «il vivo interesse affinché Roma venga individuata quale sede per ospitare l'istituenda Agenzia».

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA