Reddito di cittadinanza, Conte: «Siamo disposti a tutto per difenderlo»

Il leader del M5S: «Noi lo consideriamo come una riforma acquisita, anche se da migliorare».

Reddito di cittadinanza, Conte: «Siamo disposti a tutto per difenderlo»
Reddito di cittadinanza, Conte: «Siamo disposti a tutto per difenderlo»
Lunedì 21 Novembre 2022, 18:28 - Ultimo agg. 22 Novembre, 00:01
2 Minuti di Lettura

«Il reddito di cittadinanza è la misura più di sinistra varata negli ultimi 30 anni, al pari dello Statuto dei lavoratori o all' istituzione del Servizio sanitario nazionale». Lo ha detto il leader M5s, Giuseppe Conte, al convegno «Cantiere delle idee». 

«Governo ha perso contatto con la realtà»

«Un governo che ha come obiettivo quello di smantellare il Rdc significa che ha perso il contatto con la realtà e con le difficiltà che attraversano il paese. È governo in preda ad una furia iconoclasta che non tiene conto dei dati e si concentra sugli occupabili: non ci sono giovani scansafaciche seduti sul divano che aspettano l'assegno di cittadinanza. Ci sono tanti lavoratori che prenono 4 o 5 euro l'ora e che integrano con il reddito di cittadinanza il loro reddito, ci sono tanti percettori, il 70%, che hanno un titolo di istruzione molto basso o persone over 50 che hanno oggettive difficiltà ad essere impiegate». Ha detto il leader M5s nel corso del convegno dove ha aggiunto: per questo «consideriamo il reddito di cittadinanza come una riforma acquisita, anche se da migliorare».

«Disposti a tutto per difenderlo»

«Noi siamo disposti a tutto per difendere il reddito di cittadinanza. Daremo battaglia nelle sedi istituzionali e nelle piazze se il governo andrà avanti con questo indegno proposito di smantellare il reddito di cittadinanza». Ha sottolineato Conte. «Questo - ha aggiunto - non suoni come minaccia, ma lo dico con fermezza». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA