Rifiuti, il ministro Costa porta all'Ue il dossier sulla multa alla Campania

  • 11
Il ministro per l'Ambiente Sergio Costa avrà alla fine di dicembre un incontro con il commissario europeo Karmenu Vella per discutere della multa per la mancata attuazione dei piano rifiuti della Regione Campania. Lo apprende l'Ansa da fonti del ministero dell'ambiente. Costa sarà a Bruxelles il 20 dicembre per la riunione del consiglio dei ministri europei dell'ambiente e a ridosso di quella data incontrerà Vella per presentargli un primo dossier che il ministero sta ultimando. Al dossier ha contribuito la Regione Campania inviando una serie di documenti che certificano le azioni messe in campo per uscire dalla situazione di infrazione e normalizzare il ciclo dei rifiuti.

Costa, nelle scorse settimane, aveva già parlato con Vella del tema: tra il governo italiano e la commissione è quindi iniziato un percorso che prevede un'apertura di credito dopo la presentazione del primo dossier e un check da fare ogni due mesi, con la trasmissione di atti che certifichino gli ulteriori passi in avanti compiuti. A dicembre, dopo il primo incontro, verrà infatti tracciata una road map da seguire per uscire dalla multa. L'Italia è stata condannata a pagare una sanzione giornaliera di 120 mila euro per la mancanza di una rete adeguata e integrata di impianti di gestione dei rifiuti in Campania. La penalità giornaliera è suddivisa in tre parti, ciascuna di un importo di 40.000 euro, calcolate per categoria di impianti, cioè le discariche, i termovalorizzatori e gli impianti di trattamento dei rifiuti organici.
Martedì 13 Novembre 2018, 14:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP