Dai rifiuti alla mafia, il rilancio di Rousseau: ​​«Puntiamo al milione di iscritti»

Giovedì 3 Agosto 2017 di ​Alberto Alfredo Tristano
Dai rifiuti alla mafia, il rilancio di Rousseau: «Puntiamo al milione di iscritti»

«Più moltiplicherete le leggi, più le renderete detestabili»: non va esattamente nella direzione della massima di Rousseau, nel senso di Jean Jacques, l'impegno di Rousseau, nel senso della piattaforma grillina che da ieri è stata resa pubblica: «Il nostro obiettivo è arrivare a un milione di nuovi iscritti entro l'anno», ha detto ieri Davide Casaleggio presentando alla Stampa Estera le nuove funzionalità del sistema.

È il tentativo di coinvolgere maggiormente i cittadini attraverso Lex Iscritti (dove è possibile proporre disegni di legge) o la funzione che ha aggiornato i meet-up del Movimento, «Call to Action». E soprattutto è un'apertura alla conoscenza delle attività del Movimento anche se non si è iscritti ma «in modalità ospite», come avverte la scritta fissa: naturalmente per proporre e votare gli atti è necessario procedere all'aggregazione. Più che nella semplificazione legislativa, i grillini credono nell'abbondanza. Naturalmente dal basso. Poi, dal filosofo svizzero, una dei più fertili produttori di massime della storia dell'umanità, è pur vero che ognuno prende ciò che vuole: Casaleggio jr propende per «Se vuoi sapere cosa pensano i cittadini devi chiederle», come spiega nella conferenza stampa, anche se non è altrettanto icastico quando un giornalista spagnolo gli chiede quale sia il suo ruolo nel Movimento: «Il mio ruolo? Sempre stato quello di supporto al M5S, non ho cariche elettive, ho sempre dato il mio supporto gratuitamente. Io non chiedo uno stipendio, sono uno dei tanti attivisti».

Continua a leggere sul Mattino digital

Ultimo aggiornamento: 4 Agosto, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA