«Roma non si lega», il 14 dicembre le Sardine sbarcano nella Capitale

«Roma non si lega», il 14 dicembre le Sardine sbarcano nella Capitale
Sabato 23 Novembre 2019, 12:09 - Ultimo agg. 12:18
2 Minuti di Lettura
«Roma non si lega. Sardine unite. Tutte a Roma 14 dicembre». L'appello-invito è stato lanciato dal movimento su Facebook annunciando così la data ufficiale della manifestazione nella Capitale. «Dopo la straordinaria partecipazione ai flash mob in tutta Italia, che come un'onda di civiltà ha risvegliato le coscienze di tutti, abbiamo deciso di organizzare un ultimo evento nazionale a Roma», si legge sul social network. Il luogo ancora non è stato deciso e sarà comunicato nei prossimi giorni. «Ormai - proseguono - da tempo la destra sovranista e populista di questo paese e i suoi rappresentanti hanno alimentato i sentimenti più negativi: l'odio, la disuguaglianza, la volontà di limitare i diritti civili e le comunità più deboli. Ora, stretti come sardine, tanti e insieme diciamo Basta! Ô tempo di reagire a questo modo di fare politica che alimenta la cattiveria delle persone e che fonda il proprio messaggio principale sull'odio verso il prossimo».


«Noi - proseguono gli organizzatori - saremo sempre contrari all'isolamento di una nazione nei confronti dell'uomo, saremo sempre inclusivi e pronti ad amare lì dove altri incitano all'odio». Per questo, spiegano, «occorre un riscatto sociale, un sussulto di umanità e una risposta, netta, unita, e indelebile. Perché tutti insieme abbiamo dimostrato che la propaganda dell'odio deve finire. E finirà». Spiegando infine che «l'Italia non è quello che la Lega sta mostrando agli occhi del mondo», le sardine promettono che a Roma partirà «un'onda, la più grande, che travolgerà il populismo». L'appello, come quelli che lo hanno preceduto, si chiude con la richiesta di «non portare bandiere o simboli di partiti/associazioni». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA