Sgarbi sarà assessore a Roma nel VI Municipio: «Riporterò gloria e cultura a Tor Bella Monaca»

Giovedì 28 Ottobre 2021
Sgarbi assessore a Roma nel VI Municipio: «Riporterò gloria e cultura a Tor Bella Monaca»

Una nuova poltrona per Vittorio Sgarbi: il politico e critico d'arte sarà infatti assessore nella giunta del Municipio VI (a Roma) a cui sta lavorando Nicola Franco, eletto presidente con il centrodestra alle ultime elezioni amministrative. A riferirlo è lo stesso Sgarbi in un video che «Agenzia Nova» ha visionato in anteprima.

«Per uno come me che ha fatto tante cose belle in tante città, Venezia, Firenze, Milano» c'è «l'idea di essere assessore alle Periferie insieme all'amico Nicola Franco di rendere bella e gaia la Torre», dice Sgarbi. «Accetto la sfida di fare l'assessore a Tor Bella Monaca», ha detto il critico su Facebook.

Sgarbi assessore, ecco le sue idee

 

Il Municipio VI è infatti noto come Municipio delle Torri, abbraccia da Tor Bella Monaca a Torre Angela, Tor Pignattara e Torre Gaia. «Da tempo pensavo di occuparmene e di mettere insieme un assessorato alla Cultura, allo Sport, al Turismo e alle Periferie. È difficile farlo a Roma con Gualtieri», ha aggiunto.

Gualtieri prepara la giunta, sei politici e sei civici: ecco tutti i nomi

Roma, Gualtieri si insedia: incontro con Raggi. Giunta, idea Sinibaldi

Sgarbi propone quindi di «portare mostre e dare alle Torri la loro verticalità e portando il teatro. C'è un teatro importante a Tor Bella Monaca. Lavoro con molti amici, anche di una sinistra gioiosa in teatro, e sono certo che Moni Ovadia vorrà dirigere un teatro a Tor Bella Monaca. È una sfida, avrà un assessore che gli lascerà mano libera e non ci sarà sinistra o destra, ma solo intelligenza, bellezza e competenza». Infine Sgarbi sottolinea: «Con Nicola Franco, con lui e per lui, darò al VI Municipio, alle periferie e a Franco la gloria che occorre abbiano».

 

Il presidente del Municipio - «Le operazioni condotte dalle forze di polizia, personale di Roma Capitale, Polizia locale e Asl hanno rilevato gravi irregolarità all'interno di alcuni locali di panificazione e pasticceria nel territorio del Municipio VI delle Torri, portando alla chiusura di due locali, in cui sono stati trovati lavoratori senza contratto ed escrementi animali. È doveroso ringraziare il commissariato ps Casilino Nuovo, guidato dalla dirigente Isea Ambroselli, per aver condotto queste indagini in maniera così brillante».

Così Nicola Franco, presidente del Municipio Roma VI delle Torri. «Voglio esprimere la massima gratitudine a tutti coloro i quali hanno partecipato a questa operazione, a partire dagli agenti del Commissariato Casilino, fino agli agenti della Polizia Locale, agli ispettori dell'ASL e al personale di Roma Capitale, fondamentali per la buona riuscita di questo intervento e per il lavoro che svolgono quotidianamente, lontano dai riflettori. Salvaguardare la salute di tutti i cittadini e tutelare la legalità del territorio sono e devono rimanere al primo punto dell'agenda politica della nostra nuova Amministrazione», conclude.

Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 00:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA