Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Storace-Cirinnà, botta e risposta sul saluto romano. «Le cose belle della vita». «Scemenze da nostalgici»

Mercoledì 10 Agosto 2022
Francesco Storace e Monica Cirinnà

Botta e risposta su Twitter fra la senatrice del Partito Democratico Monica Cirinnà, famosa per la legge sulle unioni civili che porta il suo nome e Francesco Storace, ex presidente del Lazio per il centrodestra, ed ex ministro con Berlusconi, ritornato da tempo a fare il giornalista. 

Oggetto del contendere in un questo "derby" tra sinistra e destra del Lazio (Cirinnà è nata a Roma, Storace è di Cassino in provincia di Frosinone) il saluto romano, ritornato tema d'attualita in questa torrida (e non solo per il meteo) campagna elettorale dopo la crisi del governo Draghi. La prima mossa la fa Storace che scrive: «Al bar di Capo d'Orlando. Entra uno e mi fa il saluto romano "anche se non so se lo accetti". "Ricambio volentieri". Le cose belle della vita». Dopo qualche ora arriva la risposta della Cirinnà: «Ah Francè, ste' scemenze da nostalgici so le cose belle della vita? Me pare che stai messo male!! Magnate na granita va'».

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 06:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA