Striscione anti-Salvini a Brembate, i vigili del fuoco lo rimuovono prima del comizio

Striscione anti-Salvini a Brembate, i vigili del fuoco lo rimuovono prima del comizio
ARTICOLI CORRELATI
Lo striscione è contro Salvini e i pompieri lo rimuovono. Accade a Brembate (Bergamo), dove alle 9 di stamani il ministro dell'Interno aveva in programma un comizio in vista delle elezioni europee del 26 maggio. A denunciare l'accaduto è il sindaco della cittadina, Giorgio Gori che su Twitter ha pubblicato anche le foto del prima e del dopo l'intervento dei vigili del fuoco. 
 
«Non sei il benvenuto», recitava lo striscione appeso sulla facciata di una casa a due piani. Salvini nemmeno era citato. «Una signora- denuncia il primo cittadino - ha esposto alla finestra uno striscione. Poco dopo lo striscione è stato rimosso dai vigili del fuoco. Domando: chi ha dato loro l’ordine di intervenire? A che titolo?».

Non è la prima volta che si verifica un episodio simile: c'è un precedente avvenuto il 7 maggio scorso a Salerno, dove una signora aveva esposto uno striscione con scritto "Questa Lega è una vergogna". In quel caso per rimuoverlo era intervenuta la polizia. 

«Non ne so niente, basta che non ci siano problemi di ordine pubblico, che non si metta in pericolo la sicurezza dei cittadini o delle forze dell'ordine, poi ognuno scriva quello che vuole», ha commentato Matteo Salvini. «Gli striscioni dai palazzi non vanno rimossi nei comizi?», gli è stato chiesto a Zingonia. «Se comportano problemi per l'ordine pubblico sì - ha risposto -, se uno dice Salvini è brutto, chi se ne frega, de gustibus...».
Lunedì 13 Maggio 2019, 11:34 - Ultimo aggiornamento: 13-05-2019 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP