Conte e Di Maio incontrano i "Sì Tav": un segnale al mondo delle imprese

Conte e Di Maio incontrano i
di Alberto Gentili

È in corso a palazzo Chigi l'incontro tra i Sì-tav e il premier Giuseppe Conte e il leader dei 5Stelle Luigi Di Maio. Dopo la manifestazione dei 40 mila a Torino di inizio novembre e dopo lo scontro sulla realizzazione dell'alta velocità Torino-Lione, l'incontro con gli imprenditori e le categorie produttive favorevoli alla realizzazione dell'opera è un segnale di attenzione che intende mandare il Movimento 5Stelle per tentare di recuperare consensi. All'incontro partecipa anche il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, e non è affatto detto che sia propedeutico al sì del governo alla Tav. Anzi.

LEGGI ANCHE Tav, a Torino 3.000 imprenditori per il sì all'opera: «Pazienza finita»

Conte, Di Maio e Toninelli, sono ancora legati alla liturgia dell'analisi costi-benefici. Un'analisi compiuta da una commissione in gran parte contraria alla realizzazione della grande opera pubblica. In più perfino Matteo Salvini, nonostante ripeta spesso di essere favorevole alla Tav, sembra rassegnato. Il capo della Lega pretende la costruzione del Terzo Valico e della Pedemontana veneta ma appare consapevole di dover  ingoiare il "no" dei 5Stelle alla Tav. Questo perché Salvini sa bene che dopo aver dovuto subire il via libera al gasdotto Tap, con conseguente insurrezione di molti elettori che l'avevano votato, il Movimento non può permettersi di dare il via libera anche all'Alta velocità Torino Lione. Una di quelle infrastrutture che in campagna elettorale Di Maio aveva promesso di bloccare. 
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 13:06 - Ultimo aggiornamento: 05-12-2018 15:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP