«Sud, terreni per il terzo figlio»: ma i lotti sono già in vendita

di Marco Esposito

  • 142
Terra coltivabile gratis a chi fa il terzo figlio. L’idea è allettante perché mette insieme più obiettivi: favorire una ripresa demografica, dare un sostegno al reddito delle famiglie numerose e rivitalizzare l’area interna della penisola, una volta chiamata l’osso. Al progetto stanno lavorando tre ministri leghisti: Gian Marco Centinaio (Politiche agricole), Erika Stefani (Affari regionali) e Lorenzo Fontana (Famiglia). Dai ministeri giurano che il lavoro tecnico è ancora in corso, tuttavia sono filtrate indiscrezioni piuttosto dettagliate, che andranno ovviamente verificate una volta che il testo della manovra sarà presentato in Parlamento per diventare legge. Per accedere al bonus, il terzo figlio dovrebbe nascere nel 2019, 2020 o 2021. Alla famiglia sarà assegnato gratis per vent’anni un appezzamento di terreno coltivabile, oggi di proprietà pubblica. La famiglia potrà utilizzarlo direttamente oppure partecipare a una cooperativa agricola con una quota del 30%. Si potrà anche acquistare una casa vicino al terreno assegnato con mutuo fino a 200mila euro a tasso zero. Ancora da studiare il quanto e il come: la misura non sarà esclusiva per il Sud ma si prevede abbia un effetto soprattutto nel Mezzogiorno.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 31 Ottobre 2018, 09:02 - Ultimo aggiornamento: 1 Novembre, 13:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP