Terrorista africano arrestato a Napoli, l'ira della Meloni: «Basta sbarchi ed espulsione immediata dei clandestini»

«Complimenti alle forze dell'ordine per aver arrestato a Napoli un finto profugo del Gambia che stava progettando un attentato. Un'ulteriore dimostrazione, se ancora ce ne fosse bisogno, di come nell'immigrazione incontrollata si annida il rischio di infiltrazioni terroristiche. Basta sbarchi ed espulsione immediata dei clandestini: per Fratelli d'Italia la difesa dei confini deve essere è una priorità nazionale». È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

 
Sulla stessa linea della fermezza la Lega: «L'arresto a Napoli di un immigrato richiedente asilo gambiano arrivato un anno fa in Sicilia con i barconi dalla Libia, arrestato con l'accusa di terrorismo, fa cadere il castello di menzogne messo in piedi in questi anni dal Pd e dalla sinistra - dichiara Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Lombarda - Eccoli i poveri profughi, un jihadista che aveva giurato fedeltà all'Isis e che stava preparando attentati in Italia, dove era ospitato da un anno in un centro di accoglienza». 
Giovedì 26 Aprile 2018, 13:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP