Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nicola Zingaretti: «Lazio, maggioranza con 5S va avanti. Dimissioni solo dopo l'eventuale elezione». Fdi: subito al voto

Lunedì 25 Luglio 2022 di Fernando Magliaro
Nicola Zingaretti: «Lazio, maggioranza con 5S va avanti. Dimissioni solo dopo l'eventuale elezione». Fdi: subito al voto

Le dimissioni arriveranno dopo le elezioni e, fino a quel momento, l’attuale maggioranza in Regione, coalizione Pd e 5Stelle, andrà avanti. Questo il senso delle dichiarazioni che il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha rilasciato ai giornalisti prima di entrare in Campidoglio per la firma del protocollo di intesa tra Regione Lazio e Roma Capitale su "La Promozione e Attuazione degli Accordi di Insediamento e Sviluppo delle Imprese nel Territorio di Roma Capitale". «Nel Lazio c'è un'alleanza larga che prevede la presenza dei Cinquestelle, sostenuta in maggioranza anche da altre forze politiche, che si basa su un programma che stiamo attuando di forte solidarietà. Tutte le forze politiche hanno confermato di rispettare i patti della realizzione del programma. Quindi andremo avanti fino al termine di questa fase». Sulle dimissioni, Zingaretti ha spiegato: «Se sarò candidato, credo che dopo le elezioni affronteremo il tema di portare la Regione al voto, chiudendo al meglio, per i cittadini, la consiliatura. Poi si aprirà un'altra fase, dove le forze politiche sono convinto troveranno il modo, le forme, i contenuti, la piattaforma per rilanciare questo progetto unitario, ma questo, com'è ovvio, non dipenderà da me, ma dalle scelte che si faranno».

Annalisa Baroni lascia Forza Italia: «Non c'è spazio per i moderati». Poi su Fb: anche io vittima di body shaming

FRATELLI D'ITALIA - «La maggioranza PD-M5Stelle di fatto non esiste più, non resta che indire le elezioni. Con le dichiarazioni rilasciate questa mattina Zingaretti manda definitivamente alla deriva la scialuppa M5Stelle che ha salvato dal naufragio la sua ridottissima maggioranza e gli ha consentito di tenersi stretta la poltrona di via Colombo». Così in una nota i consiglieri regionali del Lazio di Fratelli d'Italia.

Elezioni, da Sala a Brugnaro perché il “partito dei sindaci” può fare la differenza

Una volta di più, l'ormai ex presidente del Lazio non smentisce la sua celeberrima volubilità politica. Ancora qualche giorno fa esaltava le magnifiche sorti del Campo Largo in Regione, oggi pressato dagli eventi e da una prospettiva elettorale tutt'altro che favorevole al Pd, ma al tempo stesso rassicurato dalla candidatura paracadute in un collegio sicuro per se, molla gli alleati ormai scomodi al loro destino -prosegue la nota- Arrivati a questo punto, per rispetto dell'istituzione e per correttezza nei confronti dei cittadini del Lazio, prenda atto che non ci sono le condizioni politiche per mantenere in vita questa Consiliatura».

La posizione di M5s

«Noi in questa regione abbiamo costruito un campo di forze progressiste che, pur nelle rispettive differenze, hanno trovato un progetto comune. Noi siamo al lavoro affinché questo progetto possa proseguire». Lo ha detto all'Ansa, Roberta Lombardi, assessora M5s alla Transizione ecologica della Regione Lazio, in merito al futuro delle alleanze regionali. «Io confermo che stando al secondo mandato non sarò candidata ma farò campagna elettorale per il Movimento 5 stelle fino al momento del voto e poi saremo a disposizione. Insomma, nessuno tirerà i remi in barca», ha aggiunto Lombardi.

Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA