Studio della colonna vertebrale, corso presso Università di Ginevra e Cardarelli

Venerdì 3 Settembre 2021
Studio della colonna vertebrale, corso presso Università di Ginevra e Cardarelli

Un corso sui problemi della colonna vertebrale per dodici giovani assistenti neurochirurghi provenienti da tutta Europa è stato organizzato dagli Ospedali universitari di Ginevra e dall’Ospedale Cardarelli dal 7 all’11 settembre. Lo ha promosso il professore Enrico Tessitore, napoletano, vice primario del reparto di neurochirurgia e direttore del centro dei tumori degli Ospedali universitari di Ginevra (Hug), designato presidente della società svizzera di chirurgia spinale dal gennaio 2022.

È un progetto ideato insieme al dottor Claudio Schonauer, vice primario dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, con il supporto di due giovani neurochirurghi italiani, Gianpaolo Jannelli e Alessandro Moiraghi, residenti a Ginevra e Parigi. Il corso - ospitato dalla Swiss Foundation for Innovation and Training in Surgery (Sfits) a Ginevra e dal centro di Biotecnologie dell’Ospedale Cardarelli a Napoli - riguarderà tutte le patologie, traumatiche e degenerative, della colonna vertebrale, dal segmento cervicale a quello sacrale. I partecipanti avranno la possibilità di esercitarsi nella pratica chirurgica con le più moderne attrezzature, come i robot e gli esoscopi. sotto la guida di tutori di grande esperienza nel settore della chirurgia spinale. «Formiamo i giovani perché un giorno dovranno essere loro ad occuparsi di noi», spiega il professore Tessitore.

Il progetto è fondato sulla volontà di unire le eccellenze dei due paesi in un solo evento internazionale. Ginevra e Napoli sono le città scelte, italiani e svizzeri saranno i tutor. «Questo corso si dà quindi un duplice obiettivo: da un lato, quello di rappresentare un’opportunità per giovani specializzandi di discutere tecniche e praticare procedure inerenti la chirurgia della colonna vertebrale; dall’altro, quello di offrire una ulteriore testimonianza del solco unico tracciato tra i due paesi in termini culturali e professionali», spiegano gli organizzatori.

L’interesse del professore Tessitore per la formazione chirurgica si è materializzato nella stesura di un tomo di chirurgia spinale in lingua inglese dal titolo Surgery of Cranio-Vertebral Junction), edito dalla prestigiosa casa editrice Springer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA