Covid, il bollettino di oggi 20 gennaio 2022:​ 188.797 casi e 385 morti, tasso di positività al 17%

Giovedì 20 Gennaio 2022
Covid, il bollettino: 188.797 casi e 385 morti, tasso di positività al 17%

Covid in Italia, il bollettino di oggi giovedì 20 gennaio 2022. Sono 188.797 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 192.320. Le vittime sono invece 385 mentre ieri erano state 380Sono 1.110.266 i tamponi processati in 24 ore che fanno rilevare un tasso di positività pari al 17%, secondo i dati del ministero della Salute sulla situazione del contagio da coronavirus.Secondo il bollettino del ministero della Salute, sono 2.682.041 gli attualmente positivi al Covid in Italia, con un incremento di 55.451 nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 9.418.256 mentre i morti sono 142.590. I dimessi e i guariti sono invece 6.593.625, con un incremento di 143.029 rispetto a ieri.

 

Lombardia 

Con un totale di 153.143 tamponi effettuati sono 33.676 i nuovi positivi al Covid in Lombardia nelle ultime 24 ore, per un tasso di positività che sale al 21,99% (mentre ieri era al 16,37%). Aumentano le persone ricoverate nei reparti ordinari (+41, 3719) e anche i ricoverati in terapia intensiva (+6, 271). Sono 131 le persone morte a causa del Covid nelle ultime 24 ore, per un totale di 36.257 persone decedute dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, Milano è la più colpita con 9.644 nuovi casi, di cui 3.760 a Milano città, a Bergamo si sono registrati 3.200 nuovi casi, a Brescia 5.353, a Como1.787, a Cremona 1.199, a Lecco, 1.025, a Lodi 701, a Mantova 1.577, a Monza e Brianza 3.041, a Pavia 1.777, a Sondrio 613 e a Varese 2.717.

Lazio 

«Oggi nel Lazio su 27.832 tamponi molecolari e 79.673 tamponi antigenici per un totale di 107.505 tamponi, si registrano 13.423 nuovi casi positivi (-1.111), sono 15 i decessi (-3), 1.915 i ricoverati (+27), 202 le terapie intensive (-2) e +5.210 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,4%. I casi a Roma città sono a quota 6.219. Il valore Rt è a 0.64, tornando così dopo molto tempo sotto 1. Un segnale importante che potrebbe indicare l'inizio di una fase discendente nelle prossime settimane». Lo comunica, in una nota, l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. 

Piemonte

Dati Covid in leggera flessione oggi in Piemonte: i nuovi casi sono 15.328, rispetto a ieri 405 in meno, il tasso di positività scende dal 16,6% al 16%, con oltre 1.100 tamponi in più. In calo di 7 unità i ricoverati nei reparti diversi dalla terapia dove invece ce n'è uno in più, in totale 143. I decessi sono 31, contro i 36 di ieri, di cui 5 relativi a oggi. Le persone in isolamento domiciliare sono 170.172, i nuovi casi di guarigione 13.495. 

Campania

Sono 16.977 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 102.720 test molecolari e antigenici esaminati. Il tasso di incidenza è del 16,52%, stabile rispetto al 16,45 di ieri. Il bollettino dell'Unità di crisi segnala 28 decessi, di cui 24 nelle ultime 48 ore e quattro risalenti ai giorni precedenti. In crescita sia l'occupazione delle terapie intensive, che sale a 99 (+6), sia quella dei posti letto in degenza, a quota 1.331 (+13).

IL BOLLETTINO IN PDF 

Emilia-Romagna

Altri 20mila nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna, un aumento in linea con quello degli ultimi giorni, tre ricoverati in più in terapia intensiva per un totale di 152 e 53 in più negli altri reparti, dove in tutto ci sono 2.465 pazienti. Sono i dati del bollettino quotidiano della pandemia in regione, dove si contano anche 33 morti, dai 68 ai 100 anni. I nuovi positivi, 20.140, sono stati registrati con 71.690 tamponi in 24 ore. Nelle terapie intensive il 61,2% sono non vaccinati. A Bologna i nuovi contagi sono 3.969 più 897 del circondario imolese, poi c'è Modena con 2.970. I casi attivi salgono complessivamente a 348.440 (+7.502), il 99,2% in isolamento a casa. Le persone complessivamente guarite sono 12.605 in più rispetto a ieri.

Abruzzo

Sono 4.004 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Abruzzo. Del totale, 2.554 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari (7.382) e tampini antigenici (24.313), è pari al 12,63%. I casi attivi superano quota 80mila. Si registrano altri sei decessi, che fanno salire il bilancio delle vittime a 2.726. Continuano ad aumentare i ricoveri. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 mese e 102 anni. Gli attualmente positivi sono 81.459 (+3.748): il dato comprende anche 69.054 casi riguardanti pazienti persi al follow up e sui quali sono in corso verifiche. Del totale, 418 pazienti (+7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica e 40 (+3) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 81.001 (+3.738) sono in isolamento domiciliare. I decessi riguardano persone di età compresa tra 71 e 98 anni: uno in provincia di Pescara, tre in provincia di Chieti e uno in provincia di Teramo, mentre l'ultimo risale ai giorni scorsi ed è stato comunicato solo oggi dalla Asl. I guariti sono 96.670 (+248). Il totale dei casi accertati in Abruzzo dall'inizio della pandemia ad oggi supera quota 180mila e arriva a 180.855: 38.482 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+775 rispetto a ieri), 49.397 in provincia di Chieti (+1.043), 42.988 in provincia di Pescara (+996), 45.187 in provincia di Teramo (+1.048) e 2.327 fuori regione (+39), mentre per 2.474 (+101) sono in corso verifiche sulla provenienza.

Friuli Venezia Giulia 

Oggi in Fvg su 9.736 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.199 nuovi contagi (12,32%). Sono inoltre 23.997 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 4.039 casi (16,83%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 40, così come gli ospedalizzati in altri reparti che calano a 429. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. La fascia d'età più colpita è 40-49 (19,17%); oggi si registrano 8 decessi : un uomo di 103 anni di Fanna (deceduto in ospedale), una donna di 89 di Trieste (ospedale), un uomo di 89 di Trieste (ospedale), uno di 88 di Monfalcone (Rsa), uno di 80 di Ragogna (ospedale), una donna di 79 di Pordenone (ospedale), un uomo di 71 di Trieste (ospedale) e uno di 64 anni di Udine (ospedale). I decessi complessivamente ammontano a 4.382, di cui: 1.060 a Trieste, 2.129 a Udine, 830 a Pordenone e 363 a Gorizia.

I totalmente guariti sono 163.986, i clinicamente guariti 707, in isolamento sono 55.833. Dall'inizio della pandemia sono risultate positive complessivamente 225.377 persone di cui 50.754 a Trieste, 94.390 a Udine, 51.722 a Pordenone, 25.141 a Gorizia e 3.370 da fuori regione. Il totale dei positivi è stato ridotto di 7 unità. Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate positività nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale; nell'Azienda regionale di coordinamento per la Salute; nel Cro di Aviano. Infine, relativamente alle residenze per anziani, si registra il contagio di 37 ospiti e di 44 operatori.

Umbria

Fa registrare un calo dell'11 per cento il numero dei nuovi contagi al Covid accertati nelle ultime 24 ore in Umbria: sono 2.133 secondo i dati giornalieri della Regione aggiornati al 20 gennaio, dai quali emergono anche 2.190 guariti e altre due vittime (1.577 in tutto). Prosegue quindi la discesa degli attualmente positivi, oggi 25.949 (59 in meno) mentre restano sostanzialmente stabili i ricoveri: 213 (uno in meno) di cui 11 (erano 10 ieri) in terapia intensiva. Sono stati analizzati 12.398 test antigenici e 4.267 tamponi molecolari, con un tasso di positività sul totale pari a 12,79 per cento (era 14,69 mercoledì 19). 

Marche

Segna il passo nelle Marche, nonostante i successivi picchi di casi Covid dell'ultima settimana, il numero di ricoveri nelle strutture ospedaliere: -7 nelle ultime 24ore (ora sono 342); 26 i dimessi. In calo i degenti in Terapia intensiva (-5 rispetto a ieri; ora sono 50) e nei reparti non intensivi (-6; 217) mentre aumentano i pazienti in Semintensiva (+4; 75). Con questa diminuzione, si abbassa anche la saturazione di ricoveri Covid nelle Intensive (19,53%) e in Area Medica (28,91%). Si attestano poco sotto 7mila (6.905) i contagi nell'ultima giornata, secondo il bollettino di aggiornamento della Regione Marche, e l'incidenza resta invariata 2.549,41. Tre donne decedute - una 63enne di San Costanzo, una 72enne di Fermignano e una 90enne di Fano, tutte della provincia di Pesaro Urbino - e il totale regionale di vittime sale a 3.338. In questo contesto scende però il totale dei positivi (ricoveri più isolamenti domiciliari) a 18.245( ieri 18,252; -7) a fronte di 183.259 guariti/dimessi (+6.909) mentre le quarantene per contatti galoppano ancora (64.761; +2.658). Gli ospiti di strutture territoriali sono 200 e 46 quelle in osservazione nei pronto soccorso.

Valle d'Aosta 

Sono 540 i nuovi contagi da Coronavirus nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta secondo il bollettino di oggi, con i dati della Regione. Nella tabella si fa riferimento a un altro morto. I positivi attuali sono 6.061 di cui 5.977 in isolamento domiciliare, 78 ricoverati in ospedale, 6 in terapia intensiva. Da inizio pandemia i morti sono stati 499 nella Regione.

Puglia 

Sono 8.333 i nuovi contagi da Covid 19 su 63.243 test giornalieri con un tasso di positività del 13,2%. Sette i morti. Le persone attualmente positive sono 133.483 (ieri 139.003), 691 (ieri 665) quelle ricoverate in area non critica, 63 (ieri 69) in terapia intensiva. I nuovi casi positivi sono così distribuiti: in provincia di Bari 2.764, nella Bat 934, nel Brindisino 761, in provincia di Foggia 1.269, nel Leccese 1.437, in provincia di Taranto 1.061, 62 i residenti fuori regione, 45 appartengono a province in via di definizione. 

Veneto

Contagi Covid sullo stesso livello di ieri oggi in Veneto, +21.833 (erano 21.207 nel bollettino di mercoledì), con un altro pesante tributo di vittime, 32 in più, che portano il totale a 12.862 dall'inizio della pandemia, mentre il numero complessivo degli infetti si aggiorna a 956.096. Lo riferisce il report della Regione. Gli attuali positivi sono 273.895 (+ 8.823). Lieve aumento dei dati ospedalieri, con 1.806 (+4) ricoveri in area medica (+5) e 204 (+1) nelle terapie intensive. 

 

Toscana

Sono 13.720, età media 35 anni, i nuovi casi di Coronavirus in Toscana dove si registrano altri 24 decessi: 15 uomini e 9 donne con un'età media di 80 anni (8 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Lucca, 6 a Pisa, 3 a Livorno, 2 a Arezzo, 1 a Siena, 1 fuori Toscana). Continua l'aumento dei ricoveri, che salgono a 1.454 (+13), di cui 124 in terapia intensiva (-3). Gli attualmente positivi sono 179.991, +2,1% rispetto a ieri. Dall'inizio dell'epidemia in Toscana sono 628.124 i casi di contagio e 7.949 i decessi. I nuovi casi sono il 2,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 2,3% e raggiungono quota 440.184 (70,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 22.921 tamponi molecolari e 55.520 tamponi antigenici rapidi, di questi il 17,5% è risultato positivo. Sono invece 18.278 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 75,1% è risultato positivo. Dei 13.720 nuovi positivi odierni il 30% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, l'11% tra 60 e 79 anni, e il 4% ha 80 anni o più. A livello territoriale sono 188.981 i casi complessivi ad oggi a Firenze (+4.477), 49.995 a Prato (+949), 53.975 a Pistoia (+1.080), 30.012 a Massa (+526), 61.620 a Lucca (+1.323), 72.906 a Pisa (+1.620), 48.319 a Livorno (+1.389), 55.441 ad Arezzo (+1.004), 40.038 a Siena (+676), 26.282 a Grosseto (+676). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Complessivamente, 178.537 persone (+3.619) sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi. Sono 40.843 (+4.191) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati.

Alto Adige

Il Covid-19 fa un'altra vittima in Alto Adige: è una donna tra i 50 ed i 59 anni, riferisce l'Azienda sanitaria provinciale, con la quale il totale dei decessi dall'inizio dell'emergenza sanitaria aumentano a 1.336. Nelle ultime 24 ore, inoltre, sono stati accertati 2.990 nuovi casi positivi: di questi 321 sono stati rilevati sulla base di 2.224 tamponi pcr (708 dei quali nuovi test) 2.669 sulla base di 17.230 test antigenici. Diminuiscono i pazienti Covid-19 ricoverati, ma aumentano ancora le persone in quarantena o in isolamento domiciliare che sono 33.233 (1.393 in più rispetto ad ieri). I pazienti assistiti nelle terapie intensive sono 16 (uno in meno), nei normali reparti ospedalieri 104 (6 in meno). Altri 63 pazienti (ma il dato è fermo al 17 gennaio) sono ricoverati nelle strutture private convenzionate, mentre 69 sono in isolamento nella struttura di Colle Isarco. Le persone dichiarare guarite sono 2.091, per un totale di 111.401.

Basilicata 

In Basilicata sono 1396 i nuovi casi di Sars Cov-2, su un totale di 7.055 tamponi (molecolari e antigenici), e si registrano 4 decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore in cui vengono conteggiati anche i tamponi rapidi. Le persone decedute risiedevano a Potenza, Lauria, Viggianello e Tursi e dall'inizio dell'emergenza il numero dei morti sale a 643. I lucani guariti o negativizzati sono 735. I ricoverati per Covid-19 sono 95 (+2) di cui 4 (+1) in terapia intensiva: 51 (di cui 3 in TI) nell'ospedale di Potenza; 44 (di cui 1 in TI) in quello di Matera. Nel complesso, considerando che i nuovi contagiati lucani sono 1.375, gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 15.881. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 5.145 somministrazioni. Finora 457.052 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (82,6 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 418.749 hanno ricevuto la seconda (75,7 per cento) e 250.820 sono le terze dosi (45,3 per cento), per un totale di 1.126.621 somministrazioni effettuate.

 

Ultimo aggiornamento: 23:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA