CORONAVIRUS

Covid, ok al farmaco Tocilizumab per i malati gravi. L'Ema: «Riduce rischio di morte»

Il medicinale è già approvato nell'Ue per il trattamento delle condizioni infiammatorie dell'artrite reumatoide

Lunedì 6 Dicembre 2021
Il farmaco anti-artrite Tocilizumab per i malati gravi di Covid: c'è l'ok dell'Ema

I malati gravi di Covid-19 potranno utilizzare il tocilizumab, il medicinale commercializzato da Roche, per il trattamento contro il virus. Dall'Ema infatti è arrivato il via libera per l'anticorpo monoclonare: il Comitato per i medicinali a uso umano Chmp dell'ente regolatorio Ue ha raccomandato di estendere l'indicazione del farmaco per includere il trattamento degli adulti con infezione da Sars-CoV-2 che stanno ricevendo un trattamento con corticosteroidi per via sistemica e che richiedono ossigeno supplementare o ventilazione meccanica.

Covid, boom domanda del farmaco Roactemra usato anche dai malati reumatici: mancherà fino a dicembre

Lo studio

Il medicinale - ricorda l'agenzia - è già approvato nell'Unione europea per la terapia di patologie infiammatorie come artrite reumatoide, artrite idiopatica giovanile sistemica, poliartrite idiopatica giovanile, arterite a cellule giganti e sindrome da rilascio di citochine (Crs). Il Chmp ha valutato i dati di uno studio principale che ha coinvolto 4.116 adulti ospedalizzati affetti da Covid-19 dal quali è emerso che «il trattamento con RoActemra somministrato per infusione in aggiunta al trattamento standard riduce il rischio di morte rispetto al solo trattamento standard».

 

La sperimentazione

«RoActemra è considerato un trattamento per il Covid-19 a causa della sua capacità di bloccare l'azione dell'interleuchina-6, una sostanza prodotta dal sistema immunitario del corpo in risposta all'infiammazione, che svolge un ruolo importante nel Covid», aveva detto l'Ema all'inizio della sperimentazione.

 

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 07:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA