Covid, anche il morbillo fa paura. «Possibile epidemia nel 2021, bimbi hanno saltato i vaccini»

Domenica 22 Novembre 2020
Covid, anche il morbillo fa paura. «Possibile epidemia nel 2021, bimbi hanno saltato i vaccini»

L'epidemia di morbillo potrebbe essere lo spettro del 2021 come conseguenza indiretta della pandemia da Covid-19.  Perchè? Con l'emergenza del coronavirus che ha monopolizzato energie e risorse della Sanità mondiale, molti bambini hanno saltato la vaccinazione per il morbillo e si trovano dunque scoperti dal punto di vista immunitario.

Secondo le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) i ritardi nelle campagne vaccinali in 26 paesi hanno portato finora a 94 milioni di bambini che hanno saltato le dosi di vaccino per il morbillo nel 2020. A lanciare l'allarme è l'équipe di scienziati del Murdoch Children's Research Institute (australiano) che ha pubblicato i dati di uno studio sulla rivista "The Lancet".

Covid, «vaccino trivalente morbillo-parotite-rosolia protegge dal virus». Ecco lo studio sugli anticorpi

Morbillo, Covid rallenta vaccinazione: in 2021 possibili epidemie

Covid, pediatri Usa sotto choc: «Da inizio pandemia più di un milione di bambini contagiati». Timori per gli effetti a lungo termine

Cuore dello studio è l'analisi dei dati e la valutazione degli effetti delle mancate vaccinazioni del 2020. Oltre alle vaccinazioni mancate, l'aumento della malnutrizione come conseguenza delle ricadute economiche della pandemia, può peggiorare - specie nei paesi a basso e medio reddito - la gravità del morbillo e quindi il rischio di mortalità.

«È probabile che nei prossimi mesi vedremo un aumento dei bambini non vaccinati e quindi suscettibili al morbillo - scrive Kim Mulholland, del Murdoch Children's Research Institute - Molti vivono in paesi poveri dove la malnutrizione e la carenza di vitamina A (che si associa al  morbillo più grave, ndr) sono già aumentate in questi mesi di pandemia».

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 07:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA