Covid, chi si ammala potrebbe perdere anche i capelli: ecco il motivo

Martedì 10 Novembre 2020
Covid, chi si ammala potrebbe perdere anche i capelli: ecco il motivo

Tra le conseguenze del covid per la salute potrebbe esserci anche la caduta dei capelli. Secondo uno studio, molte persone che hanno contratto il virus, hanno riscontato anche una massiccia caduta dei capelli. Il motivo potrebbe non essere solo del tutto legato allo stato fisico di salute, ma anche, e soprattutto, a quello psicologico del paziente. 

«Più del 30% delle persone che contraggono l’infezione da Covid-19 riporta una copiosa caduta di capelli. Sul piano psicologico. questo aggrava le conseguenze del Coronavirus» spiega la professoressa Bianca Maria Piraccini, direttrice della Scuola di Specializzazione di Dermatologia e Venereologia dell’Università degli studi di Bologna a La Stampa. La dottoressa, insieme a un team di esperti, ha iniziato a osservare il fenomeno della caduta tra i contagiati. «Dal mese di aprile in poi, tanti scienziati esperti di capelli di tutto il mondo hanno iniziato e visitare pazienti che riportavano la comparsa di una importante caduta di capelli, insorta dopo 1-3 mesi dall’infezione da Covid-19», da quel momento sono iniziati gli studi a riguardo. 

Si tratta di un tipo di caduta copiosa che avviene soprattutto durante il lavaggio, ma anche nel corso del giorno. Si stima che i pazienti perdano dai 200 ai 300 capelli al giorno e sembra che colpisca soprattutto i giovani. Non si tratta però di un fenomeno irreversibile. Esistono due tipi di cadute: quella più rara che di manifesta durante il picco del virus, quando si riscontrano i sintomi, e una più frequente che si ha circa 2-3 mesi dopo la guarigione:  «Le cause di questo telogen effluvium acuto sono diverse: la sofferenza sistemica dell’organismo durante l’infezione (febbre alta, ipossia), i farmaci assunti (eparina, antivirali), la perdita di peso e tante altre comorbidità legate al periodo infettivo».

 

Ultimo aggiornamento: 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA