Errori medici, fuga dalle polizze:
risarcimenti da primato nella Sanità

di Maria Pirro

0
  • 46
I danni da errore medico quest'anno costano 921 milioni. La spesa media a risarcimento è di 88.198 euro. Secondo l'ultimo rapporto Marsh, il nono compilato da uno dei più importanti broker assicurativi in Italia, i casi di malasanità più frequenti sono relativi all'attività chirurgica (34,9 per cento) seguiti dagli errori diagnostici (18,5), da quelli terapeutici (9,4), dalle cadute accidentali (10,3), dalle infezioni (5,9) e dagli errori da parto (3,9). E le denunce continuano ad aumentare, soprattutto al Sud, ma anche quando i pazienti sono in grado di documentare il danno subito, i processi sono lunghi e costosi. Francesco Carraro e Massimo Quezel, autori di Salute Spa, avvisano: «Il sistema delle polizze è una giungla, ogni Regione si muove in ordine sparso e si aggiungono altri motivi di allarme».

L'ANALISI
Nel libro-inchiesta edito da Chiarelettere, i professionisti, entrambi da tempo impegnati nel difendere i diritti dei cittadini danneggiati e non risarciti, esaminano gli effetti della legge Gelli-Bianco che da marzo 2017 riordina il settore. In particolare, la legge istituisce l'osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità (ma a costo zero) e, tra i provvedimenti, introduce misure di mitigazione del rischio, l'obbligo di assicurazione (o di analoghe misure) per gli operatori sanitari e le strutture sanitarie pubbliche e private, ridefinisce la stessa responsabilità dei medici. A distanza di 19 mesi, tuttavia, mancano alcuni fondamentali decreti attuativi come quello che deve stabilire i criteri per le auto-assicurazioni da parte delle Regioni che intendono provvedere a pagare con fondi pubblici risarcimenti dovuti a malpractice medic anziché sottoscrivere una polizza contro il rischio clinico. «Ma, la scelta di non assicurarsi e fare da sé, già presa da molte Regioni e Asl nel nostro Paese, che preferiscono non pagare premi annuali considerati troppo esosi (normalmente, tra i 50 e gli 80 milioni), con il passare degli anni, potrebbe rivelarsi insostenibile economicamente».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 2 Novembre 2018, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 02-11-2018 17:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP