Bimba esclusa all'asilo, genitori free vax in piazza: «Noi discriminati»

Venerdì 6 Aprile 2018
Bimba esclusa all'asilo, genitori free vax in piazza: «Noi discriminati»

«Siamo contro le coercizioni, non contro i vaccini - spiega Erika, rappresentante free vax - e non vogliamo sentirci discriminati». Una trentina di genitori contrari all'obbligo vaccinale manifestano a Torre Pellice, nel Pinerolese, davanti all'asilo nido che nei giorni scorsi ha allontanato una bimba di tre anni perché non vaccinata.

«Anche mia figlia non è vaccinata - rivela Cristina, mamma di una bimba di due anni dell'asilo -. Frequenta l'asilo perché abbiamo avuto il colloquio pre-vaccino con l'Asl e ne abbiamo chiesto un secondo. Le pressioni del Comune nell'obbligarci a vaccinare i nostri figli non mi piacciono. È come se si mettesse in dubbio la nostra capacità di essere genitori».

​Il gruppo espone cartelli e disegni di fronte all'asilo per poi dirigersi in corteo verso il municipio. «Spero che la bimba esclusa possa rientrare e concludere il suo ciclo scolastico», dice Elisa Jouvenal, responsabile dell'asilo. La sua esclusione, conclude, «è una scelta del Comune e non della scuola».

Ultimo aggiornamento: 16:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA