Mascherine, via obbligo in primavera? Il consulente di Figliuolo: «Come green pass, necessario con otto milioni di non vaccinati»

Rasi: «Lo scorso anno sono servite a tenere lontana l'influenza»

Giovedì 14 Ottobre 2021
Mascherine, via obbligo in primavera? Il consulente di Figliuolo: «Come green pass, necessario con otto milioni di non vaccinati»

Mascherine, niente più obbligo fin dalla prossima primavera? Per ora non una certezza, ma una previsione realistica. L'indicazione arriva da Guido Rasi, consulente del Commissario straordinario per l'emergenza Covid 19, generale Francesco Paolo Figliuolo, parlando a Sky Tg24: «Lo stop alle mascherine potrebbe arrivare in primavera o estate, un po' come il green pass, vanno di pari passo. Finché ci sono otto milioni di non vaccinati le mascherine le dovremo tenere».

 

 

«Una buona abitudine da mantenere»

L'utilità del dispositivo individuale di protezione va oltre l'emergenza coronavirus. «Poi forse da questa esperienza - ha aggiunto infatti Rasi - abbiamo imparato qualcosa: lo scorso anno non abbiamo avuto l'influenza, forse tenerle in tasca e usarle in luoghi affollati potrebbe diventare una buona abitudine. Rispetto al Covid ci sarà sicuramente il giorno in cui diremo stop alle mascherine, ma io in un autobus o in metropolitana la metterei da questo punto in poi della mia vita».

 

Ultimo aggiornamento: 18:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA