Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Medicina estetica, il chirurgo
deve anche dire di no ai pazienti»

Giovedì 23 Giugno 2022
«Medicina estetica, il chirurgo deve anche dire di no ai pazienti»

«Diffidate di figure improvvisate che non hanno conseguito una formazione specifica e non hanno un'esperienza documentabile. La medicina estetica, purtroppo, può non essere così sicura se affidata a mani sbagliate». È il messaggio lanciato da Francesco Madonna Terracina, chirurgo estetico di Roma, che fa notare: «Talvolta i pazienti pensano erroneamente che la medicina estetica possa sostituirsi alla chirurgia e questo porta a “forzare troppo la mano” nell’illusione di un risultato migliore. Sotto questo aspetto anche il professionista deve talvolta saper dire di no».

Innanzitutto l'attività fisica resta indispensabile per stare in forma, e andrebbe praticata tutto l'anno, anche se oggi «sono disponibili apparecchi perfino per rinforzare gli addominali o tonificare i glutei senza dover andare in palestra», chiarisce il medico. E poi, bisogna difendere la pelle, utilizzando creme schermo solare a filtro elevato e idratarsi costantemente bevendo molta acqua e riducendo alcol e fumo di sigarette. Insomma, uno stile di vita sano è il primo rimedio anti-aging.
 

Ultimo aggiornamento: 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA