Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicron, le Ffp2 quanto proteggono? Il rischio contagio (abbattuto) e la differenza con le chirurgiche

Domenica 2 Gennaio 2022
Omicron, le Ffp2 quanto proteggono? Il rischio contagio (abbattuto) e la differenza con le chirurgiche

Indossare la mascherina Ffp2 riduce al minimo il rischio di contrarre il Covid. Facciamo un esempio: ci sono due persone, una non vaccinata e una positiva al Covid, stanno a distanza di tre metri per cinque minuti. Non è una barzelletta anche se dall'incipit potrebbe sembrare, ma il risultato di uno studio del Max Planck Institute: in meno di cinque minuti la persona non vaccinata verrà contagiata al 100%. Ma se le due persone in questione indossano correttamente due mascherine Ffp2 il rischio di contagio si riduce allo 0.1%.

Omicron come agisce? Incubazione, sintomi, velocità di trasmissione, cure: ecco la guida completa

 

Quanto filtra e la differenza con la mascherina chirurgica

La mascherina Ffp2 secondo i dati filtra il 94% di tutte le particelle che viaggiano nell'area, virus come il Covid compresi. Al contrario delle mascherine chirurgiche, che fermano solo le particelle più grandi, proteggendo di fatto gli altri più di quanto proteggano chi le indossa (ma attenzione: la mascherina Ffp2 è efficace solo otto ore al termine delle quali è necessario cambiarla). 

 

Se la mascherina viene indossata in modo sbagliato

Riprendiamo le due persone di cui sopra: anche se dovessero fermarsi a parlare per venti minuti indossando correttamente ognuno la sua mascherina, il rischio massimo di contagio è di uno su mille, anche accorciando la distanza di tre metri. Ma anche indossandole in modo non proprio corretto la probabilità di infettarsi aumenta al 4%, restando sempre minore rispetto a quello presente senza mascherine. Per questo la Ffp2 è particolarmente raccomandata soprattutto al chiuso, dove il pericolo di contagio è più alto. 

Le diverse capacità di filtraggio

Della capacità di filtraggio si è occupato uno studio pubblicato su Jama, secondo il quale le mascherine di stoffa o chirurgiche riescono a contenere le particelle virali tra il 26% e il 79%. Le Ffp2 invece hanno una capacità di filtraggio del 98,4%. 

Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio, 12:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA