Sole e la prova costume, i consigli dell'esperto: «Ecco i rimedi per un'estate perfetta»

L'estate si avvicina e tanti sono i rimedi che si possono eseguire per affrontare al meglio l'esposizione al sole e al caldo. La medicina estetica infatti è di grande aiuto per quanto riguarda la prevenzione dei danni da sole e caldo attraverso quelli che sono trattamenti specifici ed avanzati. In merito all’argomento è intervenuto il professor Francesco D’Andrea, docente ordinario di chirurgia plastica e ricostruttiva presso l’Università Federico II di Napoli.

Il noto chirurgo estetico spiega: «La combinazione di trattamenti, tipo l’uso di prodotti che richiamano acqua quali quelli a base di acido ialuronico o che rivitalizzano i tessuti quali vitamine e aminoacidi, abbinati alle nuove tecnologie che agiscono a vari livelli sui tessuti quali ultrasuoni focalizzati, energie a radiofrequenza di ultima generazione, sistemi di microneedling come il dermapen, sono tutti trattamenti mininvasivi di grande efficacia per prevenire e contrastare i danni causati dall’eccessiva esposizione al sole e al caldo. L’Importante - continua il prof D’Andrea - è affidarsi a professionisti seri che indichino i trattamenti giusti e utilizzino macchinari sicuri ed efficaci».

Parlando di estate, infine, non si può non menzionare la forma fisica. Spesso il praticare dello sport o il seguire una dieta non da nell’immediato i risultati sperati. Per questo motivo un folto numero di persone, “preoccupate” dalla cosiddetta “prova costume”, ricorrono all’uso della medicina estetica. «Una grande novità nel campo del rimodellamento corporeo - dichiara il prof. D’Andrea - è rappresentato da una nuova tecnologia a microonde che da sola o combinata con altri trattamenti più consolidati come la carbossiterapia da risultati eccellenti».

Il trattamento con microonde, le stesse che si usano nei forni a microonde, ultima novità in campo mondiale, consente di intervenire, con ottimi risultati, sul rilassamento cutaneo, sul grasso localizzato e sulla cellulite. Non esiste un unico trattamento ma una serie di possibili protocolli da adattare i ahi diversi casi. Non è la macchina che fa il trattamento ma l’operatore che deve valutare caso per caso ed essere un medico specializzato nel settore.

«Diffidare di chi offre miracoli - conclude il prof D’Andrea - la medicina estetica è a tutti gli effetti un trattamento medico e deve quindi passare attraverso una visita e le dovute indicazioni. In tutti i casi va rispettato un concetto base valutare le aspettative del paziente e sapere dire no nei casi in cui non sono realizzabili. Bellezza sì ma bellezza sicura».




 
Giovedì 13 Giugno 2019, 13:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP