Primo trapianto con cuore di maiale geneticamente modificato: uomo con grave patologia cardiaca «sta bene»

Lunedì 10 Gennaio 2022 di Anna Guaita
Primo tapianto con cuore di maiale geneticamente modificato: uomo con grave patologia cardiaca «sta bene»

NEW YORK - Per la prima volta nella storia è stato eseguito il trapianto di cuore di un maiale nel petto di un essere umano. L’operazione è avvenuta all'ospedale dell’Università del Maryland. Il paziente è il cinquantasettenne David Bennett che per una malattia cardiaca si trovava in condizioni disperate. 

«Avevo questa scelta davanti: morire o accettare il trapianto. Voglio vivere. Lo so che è uno sparo nel buio, ma è la mia ultima speranza» aveva detto Bennett il giorno prima dell’operazione. 

Sono passati tre giorni da quando Bennett ha ricevuto il cuore dell’animale e secondo l’ospedale «sta bene». 

Ogni anno decine di migliaia di persome muoiono nel mondo per la scarsità di organi da trapiantare. «Se questo esperimento funzionerà, avremo un rifornimento senza fine di organi per i pazienti che soffrono» ha detto il dottor Muhammad Mohiuddin, direttore scientifico del reparto trapianti animali-umani dell'Università. 

Il trapianto è stato permesso da parte della Food and Drug Administration, l'Ente che controlla farmaci e alimentari, nell'ambito della regola "emergenza umanitaria", che si applica in genere quando un paziente non ha più speranze di sopravvivere con le cure di protocollo.

Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 10:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA