CORONAVIRUS

Coronavirus a Napoli, un ringraziamento speciale per Paolo Ascierto da Maison Cilento

Martedì 16 Giugno 2020 di Cristina Cennamo

Un simbolo per dire «grazie» a chi ha fatto tanto per noi. È l'ultima idea di Ugo Cilento, che si è recato personalmente all’istituto per i tumori Pascale per consegnare a Paolo Ascierto la cravatta dedicata agli eroi del Covid, alla presenza del dg dell’Istituto Attilio Bianchi.

«Abbiamo voluto fare questo omaggio al medico che è diventato un simbolo della dedizione, della competenza e del coraggio di tutti gli operatori sanitari, medici, infermieri», ha dichiarato Ugo Cilento.
 

 

Pensando a loro, Ugo Cilento, titolare della Maison Cilento 1780, ottava generazione della storica famiglia specializzata nella realizzazione di abiti sartoriali, cravatte, camicie, accessori e calzature, ha deciso di realizzare una cravatta che rappresentasse un ringraziamento collettivo a coloro che nel momento del bisogno erano presenti e in primissima linea.

La cravatta, in pregiata seta italiana color blu navy, riporta sul sottonodo un piccolo tricolore stilizzato, per ricordare il concetto di unità e fratellanza, sotto la protezione della nostra bandiera; sul codino invece, vengono rappresentati tre operatori che mostrano la scritta «Andrà tutto bene», frase ricorrente e colma di speranza che ci ha accompagnato durante la fase d’emergenza Coronavirus e una parola semplice ma densa di significato: «Grazie».

«Ho voluto dedicare una cravatta ai medici agli infermieri e agli operatori sanitari che hanno avuto un ruolo fondamentale in questa situazione così difficile e senza precedenti, rischiando in prima persona. A loro e a nome di tutta l’Italia, va un sentito ringraziamento per il lavoro svolto. Sono loro i veri eroi», dichiara Cilento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA