Vaccini, Von der Leyen chiama Astrazeneca: «Rispettate i tempi di consegna»

Lunedì 25 Gennaio 2021
Vaccini, Von der Leyen chiama Astrazeneca: «Rispettate i tempi di consegna»

Vaccini, l'Ue accelera. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha parlato al telefono stamattina con l'Ad di AstraZeneca Pascal Claude Roland Soriot ricordando che l'Ue si attende «una consegna nei tempi previsti» dei vaccini contro il Covid. Anche la commissaria alla salute Stella Kyriakides ha scritto all'azienda ieri, ed è attesa oggi una teleconferenza tra la commissaria, gli Stati membri e rappresentanti dell'azienda. «Non cambieremo gli obiettivi» di copertura vaccinale dell'80% della popolazione vulnerabile e del personale medico entro marzo e del 70% della popolazione entro l'estate. Lo ha detto il portavoce della Commissione Ue, Eric Mamer. «Se ogni volta che emerge un problema cambiamo il nostro obiettivo, perdiamo la prevedibilità e la chiarezza per tutte le parti coinvolte in questo processo», ha sottolineato Mamer, aggiungendo che «gli obiettivi» stabiliti dall'Ue «sono ambiziosi» e Bruxelles intende «trovare soluzioni ai problemi» emersi.

​Vaccino Gran Bretagna, ritardo seconda dose per vaccinare più persone: è polemica. E spunta l'opzione "cocktail"

Il ritardo dei vaccini Pfizer è «un problema che sarà superato nelle prossime ore e si potrà proseguire con campagna vaccinale». Lo afferma Pierpaolo Sileri, viceministro alla Salute, a 24Mattino su Radio 24. «C'è stata una riduzione nella scorsa settimana e ci sarà per questa, rientra nella norma ma se il ritardo dovesse estendersi per più di due settimane sarebbe un problema non solo per l'Italia ma per l'intera comunità europea».

Covid a Roma, focolaio nella Rsa di Grottaferrata: 40 contagiati e 4 morti, struttura isolata

«Mascherine come un test di gravidanza»: un colore ti dirà se sei positivo al virus

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA