Chirugia plastica, 69° congresso nazionale a Bologna; D'Andrea (Sicpre): «L'innovazione ha reso possibile enormi progressi»

Sabato 25 Settembre 2021
Chirugia plastica, 69° congresso nazionale a Bologna; D'Andrea (Sicpre): «L'innovazione ha reso possibile enormi progressi»

Il 69° congresso nazionale di chirugia plastica, che si svolge quest’anno a Bologna ha visto l’intervento del professor Francesco D’Andrea, direttore del dipartimento di chirurgia plastica alla Federico II di Napoli basato su “lifting facciale con descrizione di tecnica innovativa e chirurgia plastica della mammella con attualità nella correzione della ptosi mammaria”.

L’intervento del Professor D’Andrea vuole rimarcare l’importanza della mini invasività e della sicurezza della chirurgia plastica moderna e anche l’aiuto che attraverso le nuove tecnologie è possibile ottenere.

«Ho voluto puntare quest anno - afferma D’Andrea - su questi due argomenti di forte attualità. La richiesta di interventi antiaging è in continua crescita ed Il lifting facciale oggi grazie alle tecniche innovative, sta dando ottimi risultati. La mammella per la sua importanza quale simbolo di femminilità richiede grande attenzione nella scelta delle tecniche migliori da applicare. La mia battaglia da oltre due anni è sempre contro l’abusivismo della professione che causa danni irreparabili ad alcune patologie. L’innovazione ha reso possibili anche emormi progressi nella ptosi mammaria argomento trattato nell'ambito del Congresso Nazionale che per tradizione rappresenta l'evento di aggiornamento più importante della nostra specialità, con il confronto di esperti di rilievo internazionale». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA