Chirurgia plastica, D’Andrea (Federico II): «Si riparte in in sicurezza con le nuove tecnologie»

Mercoledì 21 Aprile 2021
Chirurgia plastica, D’Andrea (Federico II): «Si riparte in in sicurezza con le nuove tecnologie»

È stato tra i primi medici a “rompere il silenzio” e a denunciare durante il lockdown quello che non andava, parlando della sua esperienza personale avendo avuto il Covid19. Il prof. Francesco D’Andrea, che tra le sue numerose cariche onorifiche è anche presidente nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE), in qualità di direttore del dipartimento di Chirurgia Plastica della Federico II e neo direttore del percorso chirurgico della Breast unit della Federico II ha così dichiarato:

«La campagna vaccinale è l’unica l’arma di sicurezza che abbiamo attualmente per combattere il Covid. Le riaperture volute dal governo Draghi sono necessarie e fondamentali per la nostra economia ma il tutto deve essere controllato perché basta un nulla a farci ricadere in questo incubo. Nella mia veste di direttore dei chirurghi plastici stiamo puntando molto sulla sicurezza dei pazienti, in modo da poter garantire la ripresa di operazioni soprattutto oncologiche che molti per paura hanno sospeso. In questo frattempo la Medicina grazie alle sue nuove tecnologie ci ha permesso di fare dei ragguardevoli passi avanti soprattutto riguardo agli interventi di chirurgia plastica della mammella, non solo estetica, ma anche di tipo ricostruttivo collegati al tumore al seno. Da non sottovalutare anche il Melanoma, sempre più diffuso soprattutto presente anche nelle fasce giovanili che va sempre tenuto sotto controllo e per il quale attualmente esistono strumenti di diagnostica e terapie innovative che producono ottimi risultati»

Ultimo aggiornamento: 19:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA