Prof umiliato a Lucca: «Inginocchiati e mettimi 6»: sei studenti indagati per il video, rischiano la bocciatura

Venerdì 20 Aprile 2018
Prof umiliato a Lucca: «Inginocchiati e mettimi 6»: sei studenti indagati per il video, rischiano la bocciatura

Galeotto fu il video: le accuse sono di minacce gravi e violenza privata. Sei studenti sono indagati dalla procura a Firenze, presso il tribunale dei minori, per gli episodi di bullismo avvenuti all'istituto tecnico di Lucca, registrati con i filmati poi diffusi in rete.

"Inginocchiati e mettimi 6": l'alunno umilia il professore in aula

Lucca, spunta nuovo video di bullismo al professore: insulti e spazzatura sulla cattedra​

Secondo quanto emerso, gli inquirenti starebbero vagliando anche la possibilità di contestare il reato di tentato furto dell'iPad col registro elettronico, che uno studente prova a strappare dalle mani del professore. Quest'ultimo, secondo quanto riportato oggi da due quotidiani, ieri è stato intanto ascoltato dalla polizia giudiziaria, come persona informata sui fatti.

RISCHIANO LA BOCCIATURA Intanto, oggi è previsto un consiglio di classe straordinario per discutere quanto accaduto, mentre domani, sabato 21 aprile, si riunirà il consiglio di istituto, unico organismo in grado di adottare sanzioni disciplinari come sospensioni superiori ai 15 giorni, così da bocciare automaticamente gli studenti coinvolti.

La ministra Fedeli: "Studenti vanno sospesi e non ammessi agli scrutini"

«Serve una linea rigorosa e l'attuazione delle sanzioni già previste: di fronte ai fatti di Lucca e di Velletri i ragazzi vanno sospesi, il consiglio d'Istituto deve valutare la gravità dei fatti, che secondo me c'è, e gli studenti devono essere sanzionati fino a non essere ammessi agli scrutini finali», ha commentato la ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli al Tgcom 24. «Vanno sospesi e sanzionati anche i ragazzi che hanno girato il video e che hanno guardato quanto avveniva in classe» senza intervenire in difesa del docente.
 

Ultimo aggiornamento: 20:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA